COLLIERS – header banner dal 1 novembre al 31 dicembre 2021
TELEROUTE – header banner dal 1 al 31 dicembre 2021

Dogane, Sara Armella: “Necessario il dialogo tra mondo delle aziende e mondo delle spedizioni”

0
INTRALOGISTICA 2021 – newsbanner dal 22 NOVEMBRE AL 21 DICEMBRE 2021
ESPRITEC – newsbanner dal 1 a 31 dicembre 2021

“Svolgo questo lavoro da molti anni e il tema della formazione è sempre più centrale”.

Sara Armella, avvocato cassazionista, esperta di fiscalità nazionale e internazionale, docente presso master universitari, Presidente della Commissione Dogane e Trade facilitation della Camera di Commercio Internazionale, sezione italiana e Consigliere di amministrazione indipendente di Ferservizi, non ha dubbi: “I cambiamenti che stiamo vivendo in questo periodo sono sempre più frequenti e importanti.

L’esplosione dell’eCommerce, solo per fare un esempio, ha avviato su larga scala un nuovo modello commerciale.

I tanto attesi strumenti di semplificazione doganale sono finalmente arrivati, portando una riduzione sensibile, se non l’annullamento, dei tempi tecnici e consentendo ai prodotti di arrivare alla frontiera di destinazione con ridotti controlli e, a determinate condizioni, senza scontare dazi all’ingresso”.

Un mondo che cambia

E i risultati non mancano, come testimoniano i dati sulle esportazioni nel nostro Paese, che superano per volumi i livelli pre COVID, con 15 milioni di operazioni annue e un incremento del 4% rispetto al 2019, spingendo l’Italia al primo posto, per crescita dell’export, davanti a Germania e Francia.

“In questo contesto – sottolinea Sara Armella – è sempre più necessario avviare un dialogo proficuo tra il mondo delle aziende che producono e il mondo delle spedizioni.

Le prime parlano un linguaggio che segue le logiche commerciali e del business di riferimento, le seconde, un “codice” spesso misterioso, fatto di acronimi, numeri e sigle. Ma è proprio dalla comprensione reciproca tra questi due monti che le aziende possono trarre un reale vantaggio competitivo, soprattutto in questo particolare periodo storico.”

Passione dogane

Abilitare e consolidare questa sinergia è proprio la mission dell’offerta formativa di Arcom Formazione che propone tre corsi in on line, fruibili in diretta streaming, pensati per ogni livello di specializzazione e per soddisfare diversi obiettivi aziendali.

Dal corso Base sulle Dogane da 60 ore, al via il prossimo gennaio 2022, alla Master Class in Classifica Doganale (20 ore, in agenda a novembre 2021), passando per il Corso – riconosciuto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – per la qualifica professionale di Responsabile questioni doganali aziendali, figura necessaria in organico per un’azienda che voglia diventare AEO – (Authorised Economic Operator).

Corso per Responsabile delle questioni doganali aziendali

Il corso, organizzato da Assocad – Associazione nazionale dei Centri di assistenza doganale e Arcom Formazione, si compone di un programma di 200 ore di formazione, erogato da un team di 33 docenti, particolarmente qualificati ed esperti, tra cui il prof. Giorgio Sacerdoti, il magistrato Massimo Scuffi, il presidente del Consiglio nazionale degli spedizionieri doganali Enrico Perticone, di Assocad Bruno Pisano e di Anasped Massimo De Gregorio, i direttori regionali dell’Agenzia delle dogane Marco Cutaia e Maria Preiti, gli esperti Laura Travaglini, Marco Peirolo e Massimo Monosi, coordinati dall’avv. Sara Armella.

“Si tratta di un panel unico – commenta Armella – risultato di una ricerca condotta con l’obiettivo di coinvolgere, per ogni argomento trattato, lo specialista migliore.”

Al via la seconda edizione

Alla prima edizione del Corso, conclusasi con successo lo scorso luglio con ben 75 diplomati, hanno preso parte aziende quali Prada, Cisalfa, Noberasco, Toshiba, Boeing, insieme a molte altre medie e piccole imprese. Parteciperanno alla seconda edizione, iniziata il 14 ottobre, Ferrero, Gucci, Geox, Cantine Mezzacorona, Birra Peroni e molte altre aziende leader nel commercio internazionale, che sono convinte, a ragione, dell’importanza della sinergia tra dogane e operatori e delle opportunità aperte dalla certificazione internazionale AEO in termini di risparmio di tempi, procedure e oneri finanziari.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR