BERNONI & PARTNERS – header banner dal 1 settembre al 15 ottobre 2021
TORELLO – header banner settembre 2021
GEP – Header banner dal 1 settembre al 31 ottobre 2021

Sostenibilità e responsabilità sociale: il primo bilancio di Sostenibilità di Italtrans

0
MIP newsbanner dal 1 luglio al 30 settembre 2021
STILL – newsbanner dal 1 settembre al 30 settembre 2021
INTRALOGISTICA 2021 – newsbanner dal 8 settembre al 8 ottobre 2021
RICHMOND – LOGISTIC FORUM – newsbanner dal 1 al 30 settembre 2021

Sostenibilità e responsabilità sociale. Sono i due termini-chiave che accompagnano il primo bilancio di Sostenibilità di sintesi di Italtrans, riferito al 2019 e presentato nei giorni scorsi. Un bilancio da cui emerge in particolare l’attenzione per l’ambiente da parte della società di Calcinate (BG), che continua a diminuire sensibilmente le emissioni di CO2, investe in ricerca, sviluppo e risorse umane.

Raccontare il percorso di sostenibilità

L’obiettivo del primo bilancio di sintesi di Sostenibilità è quello di informare in modo completo e trasparente su una realtà in continua espansione – negli ultimi anni l’attività di logistica e trasporto di Italtrans ha raggiunto importanti risultati, con un fatturato che supera ormai i 300 milioni di euro – che oltre ai risultati economici ha ben presente e persegue obiettivi di carattere ambientale e sociale, attraverso politiche e azioni precise e continuative.

Bilancio sociale, ambientale e economico-gestionale

Tre i temi di maggior rilievo presi in analisi da una società specializzata, che ha passato al setaccio i risultati di Italtrans avendo come riferimento i principi internazionali del Global reporting Initiative (GRI): ambientali, sociali ed economico-gestionali.

L’attività di reporting ha richiesto alcuni mesi di lavoro: ne esce la fotografia di un’azienda di eccellenza che nel 2019 ha aumentato di oltre il 60% l’energia autoprodotta dai propri impianti fotovoltaici, da cui è venuto oltre l’80% dell’energia consumata dai depositi, a basso impatto ambientale. La produzione di energie da fonti rinnovabili ha evitato 2,85 tonnellate di emissioni di CO2 nell’ultimo biennio, mentre sulle strade sono stati immessi 4.000 mezzi in meno grazie al “progetto 18”, e solo nel 2019 sono state evitate 1.057 tonnellate di emissioni di CO2 equivalente grazie all’aumento dei mezzi LNG.

Riduzione dei consumi, mobilità elettrica con batterie al litio sempre più performanti, integrazione ambientale curata nella costruzione di nuovi depositi: sono tutti aspetti che sottolineano l’impegno per l’ambiente, cui si accompagna quello dedicato alle risorse umane e al territorio. Nel 2019 l’organico è salito dell’8%, con una maggioranza di occupati (il totale dipendenti è 902) sotto i 39 anni, ed è cresciuto il rapporto con le realtà formative del territorio con testimonianze in corsi universitari e master, 28 interventi nelle secondarie superiori, 10 studenti accolti in alternanza scuola-lavoro e 2 eventi di recruiting per i nuovi poli logistici.

Nel 2019 Italtrans ha investito oltre 16 milioni in ricerca e sviluppo, consapevole delle ricadute positive in termini di ambiente e sostenibilità. In particolare ha curato formazione e sicurezza del personale, con 6.243 ore di formazione (+115% sul 2018) erogate al personale e una riduzione del 54% di infortuni gravi rispetto al 2018.
La cura della catena di fornitura, i protocolli sempre più perfezionati per lo stoccaggio e il trasporto delle merci, il rispetto delle modalità delle consegne hanno permesso una crescita nella soddisfazione dei clienti, che si è tradotta in un aumento del fatturato: 298 milioni nel 2019, +12% sul 2018, a conferma che fare le cose bene e attenti a sostenibilità e responsabilità sociale significa anche incrementare il business.

Il tema della responsabilità sociale emerge con forza da altri dati, che rilevano il sostegno di Italtrans a iniziative nella Bergamasca e non solo, improntate ai valori dell’ambiente e del futuro: tra le altre, ad esempio, la partecipazione attiva ai Maestri del Paesaggio a Bergamo, il Concorso nazionale per le scuole invitate a produrre elaborati sui temi della sosteniblità e della corresponsabilità. Nel 2019 ha partecipato un centinaio di istituti scolastici da tutta Italia. Un riconoscimento prestigioso, a questo proposito, è venuto dall’Ufficio scolastico regionale del Piemonte che ha invitato Italtrans a presentare le sue best practice al primo Forum della sostenibilità a Novara, nell’ottobre 2019.

Tracciata la rotta per un futuro più sostenibile

Il Bilancio presentato per il 2019 è un primo passo verso una rendicontazione più completa, che andrà avanti negli anni: già è stato avviato il processo per il 2020. “Sappiamo – spiega la direzione di Italtrans, presentando il documento – di dover guardare al futuro con sempre maggiore consapevolezza di un destino condiviso, della necessità di un impegno sempre più pressante per la costruzione di un domani sostenibile, attraverso le scelte che facciamo oggi. È una sfida importante, ma allo stesso tempo, entusiasmante. Come la nostra storia insegna, di fronte alle sfide ci rimbocchiamo le maniche, ci mettiamo in marcia e non ci fermiamo, mai”.

Questa attenzione è stata confermata lo scorso anno operando in prima linea sul versante della responsabilità sociale, con aiuti importanti alla comunità bergamasca per affrontare l’emergenza Covid.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR