COLLIERS – header banner dal 1 novembre al 31 dicembre 2021
TELEROUTE – header banner dal 1 al 31 dicembre 2021

DIF diventa Distribuzione Italiana Food: un viaggio da fare insieme

0
INTRALOGISTICA 2021 – newsbanner dal 22 NOVEMBRE AL 21 DICEMBRE 2021
ESPRITEC – newsbanner dal 1 a 31 dicembre 2021

Da Distribuzione Italiana Freschi a Distribuzione Italiana Food il viaggio sembra breve, ma rappresenta una tappa importante nel percorso di sviluppo di un network che ha fatto quella qualità e della capacità di fare sistema la sua forza in un mercato in rapida trasformazione.

L’inizio del viaggio

DIF – Distribuzione Italia Freschi nasce nel 2013 su impulso di Gruppo Torello con l’obiettivo di creare un network in grado di mettere in rete le risorse e le competenze di aziende specializzate in servizi di autotrasporto per prodotti alimentari freschi (0-4°C). Basata su logica collaborativa, la rete di DIF coniuga le conoscenze specifiche delle singole aziende radicate sul territorio a una cabina di regia che – attraverso strumenti IT evoluti e dedicati – permette di effettuare in modo efficace e sostenibile la distribuzione di prodotti Food & Beverage in tutta Italia, dal collo al bancale.

Il network dispone di un hub centrale a Piacenza presso il Polo Logistico Le Mose cui a novembre di quest’anno è arrivato ad affiancarsi un nuovo hub a Bologna presso l’Interporto: la merce arriva agli hub dai di raccolta territoriali per ripartire in flussi ottimizzati per la distribuzione in tutta Italia. Grazie all’organizzazione su scala regionale, che integra affiliati competenti e professionali, DIF è in grado di coprire grandi distanze in tempi brevissimi e nel massimo rispetto delle merci trasportate.

Evolvere per affrontare le sfide di oggi e di domani

“Nell’ambito del trasporto alimentare la pandemia ha incrementato fortemente la complessità”, Umberto Torello COO di Gruppo Torello, Presidente della sezione trasporti alimentari di ANITA e Transfrigoroute Italia, “se da fuori ciò che è stato percepito è il solo aumento dei volumi, chi opera ogni giorno in questo settore sa bene le sfide che ci si trova ad affrontare: per superare questa situazione e necessaria strategia, organizzazione e collaborazione. È indispensabile attuare un cambiamento ed è possibile farlo solo agendo uniti, coesi”. Da questi presupposti nasce DIF – Distribuzione Italiana Food, da un cambiamento apparentemente da poco, una sola parola, che implica però un’apertura e unaa trasformazione di grande portata che abbraccia l’intera filiera alimentare per assicurare maggior efficienza, sicurezza e sostenibilità.

Per la crescita del singolo e del collettivo

“Alla base di DIF c’è sempre stata la collaborazione”, tiene a sottolineare Umberto Torello, “lo sviluppo e il consolidamento del network negli anni è reso possibile dal fatto di lavorare tutti insieme per la crescita del singolo e del collettivo. Non si tratta di parole, ma di fatti concreti, dimostrati dall’evoluzione portata avanti dall’intera rete e dai singoli affiliati resa possibile dal perseguire una visione comune. Dobbiamo impegnarci tutti affinché DIF diventi il principale attore nazionale per la distribuzione dedicata all’alimentare, a tutto vantaggio dell’intera filiera, fino al consumatore finale”.

La scelta di ampliare la propria offerta e rispondere alle esigenze dell’intero comparto Food&BEverage mettendo a frutto le competenze specifiche sviluppate nel settore da anni permetterà a DIF di aumentare la massa critica e ottimizzare i carichi, migliorando così ulteriormente il servizio offerto alla GDO e ai consumatori e al contempo aumentare la reddittività per gli affiliati, riuscendo anche a migliorare le performances dal punto di vista dell’impatto ambientale.
“Poter affidarsi a un unico attore dalla produzione al consumatore finale”, sottolinea Umberto Torello, “è per tutti un’importante garanzia di sicurezza e qualità. Basti pensare ai vantaggi nell’assicurare il trasporto di vino, olio, acqua senza sbalzi di temperatura”.

Il nuovo hub di Bologna

L’hub attivato da DIF presso l’Interporto di Bologna è il simbolo stesso del cambiamento voluto dal network specializzato in Food&Beverage. Il nuovo centro logistico multitemperatura sorge in posizione strategica e ha tutti i numeri per supportare al meglio la crescita di DIF. Su una superficie coperta complessiva di 10.000 mq, l’hub è organizzato in due aree principali: 7.000 mq dedicati a Food&FMCG e 3.000 mq a temperatura controllata per i prodotti freschi. Grazie alle 90 baie di carico di cui la struttura è dotata, DIF è in grado di operare con rapidità ed efficienza nel carico/scarico e accelerare così le operazioni di distribuzione.

Opportunità da cogliere

“Il comparto agroalimentare italiano comprende ben 56.750 codici ATECO (53.360 del food e i restanti 3.390 del beverage) che generano un fatturato complessivo di oltre 140 miliardi di euro”. Parte dai numeri Stefano Arrigoni, Direttore DIF, per sottolineare le potenzialità di un settore che: “sembra essere l’unico ad avere gli anticorpi per il Covid-19 visto che nel tragico 2020 ha registrato una flessione minima, nell’ordine dell’1% rispetto all’anno precedente. Un settore che è sempre più in cerca di qualità. Una domanda cui DIF può rispondere al meglio grazie alla capacità di offrire un servizio completo lungo l’intera filiera, di assicurare professionisti preparati e competenti e di disporre di strutture e tecnologie per un’efficace e sicura distribuzione”.

“Crediamo molto in questa nuova strategia di apertura all’intera filiera agroalimentare”, conferma Angelo Pizzuto, Senior Business Developer di DIF, “perché alla qualità e al rispetto che abbiamo sempre messo nella nostra attività uniamo la capacità di interpretare le nuove esigenze del mercato, approcciandolo come una realtà unita e coesa, dal primo all’ultimo miglio”.

Francesca Saporiti

Estratto dell’articolo pubblicato completo sul numero di novembre 2021 de Il Giornale della Logistica


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR