CBRE – header banner dal 23 giugno al 23 agosto 2022

SPECIALE: la Classifica dei primi mille operatori di servizi logistici in Italia, edizione 2020

0
MIP POLITECNICO DI MILANO – newsbanner dal 20 giugno al 31 luglio 2022
SYSTEM LOGISTICS – newsbanner dal 1 giugno al 30 giugno 2022
NEWLAND – newsbanner dal 4 aprile al 4 luglio 2022
WORLD CAPITAL – newsbanner dal 1 giugno al 31 agosto 2022
STILL – newsbanner dal 1 maggio al 30 settembre 2022

La Classifica dei primi mille operatori di servizi logistici in Italia: una foto in corsa prima della pandemia, un’immagine del “come eravamo” prima della tempesta.

Una rappresentazione dei protagonisti della logistica nazionale utile per porre le basi di una riflessione storica che, su queste pagine, è iniziata sin dal fascicolo di marzo, così come sul nostro sito e sui social: come hanno reagito le imprese al Covid-19?

Una cosa è sicura: la logistica, che già nel periodo pre-pandemico (quello da noi fotografato oggi) contava 95mila imprese, movimentava 490 milioni di tonnellate in import /export (per il 65÷70% nel raggio di 3mila chilometri) e vantava un contributo della contract logistics per un valore di 47,5 miliardi (fonti: Sole 24Ore, Confetra, Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet”), oggi ha assunto un rilievo ed un’evidenza ancora più centrale e strategica.

Note metodologiche

Note metodologiche: i bilanci pubblicati (pubblici e depositati) sono esito in primo luogo della collaborazione con un’Agenzia specializzata, quindi dei contatti – sempre più numerosi – con imprese che ci trasmettono i dati supportati da idonea documentazione e infine del lavoro certosino di analisi e confronto della Redazione.

Un dato salta all’occhio: la soglia dei cinque milioni di fatturato appare alla posizione 782 (nel 2019: 753), il milione alla posizione 1.058 (1.047 l’anno precedente).

Il che conferma che, come sostenuto da Confetra, abbiamo un problema: troppe piccole e medie imprese in un settore dove a fare la differenza sono spesso massa critica ed economie di scala e di scopo (al netto di taluni esempi virtuosi di presidio di nicchie geografiche o merceologiche).

Lo conferma anche il fatto che la soglia dei 50 milioni di fatturato appare alla posizione 142 (l’anno scorso 135) mentre le imprese che fatturano meno di dieci milioni di euro sono 500 (contro 517). Le società in perdita sono 162 (contro 140). 70 le nuove imprese in Classifica (il 6,4% del totale.

I bilanci parlano ma…

La consueta raccomandazione: i bilanci parlano ma guai a chi valuta un’impresa con un approccio meramente contabile. Quando pesano i progetti (e le risorse finanziarie per sostenerli), i sogni e le persone che li incarnano? Quanto le voci legate a operazioni straordinarie? Non dimentichiamolo mai.

Ecco il commento del nostro Direttore: guarda il video:

Per acquistare la versione digitale della Classifica clicca qui


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR