CLS – Header banner dal 1 aprile al 30 giugno 2019
riempitivo gdl header

LPR si aggiudica il rating “gold” di EcoVadis per la Responsabilità Sociale d’Impresa

0
GEP – newsbanner dal 1 al 30 giugno 2019
BAOLI – newsbanner dal 1 maggio al 30 giugno 2019

La Palette Rouge, specialista europeo del noleggio pallet è il primo player del settore a ottenere il riconoscimento “CSR Gold Rating” di Ecovadis per le proprie politiche ambientali e di responsabilità sociale, che già nel 2013 e 2014 avevano ottenuto il rating “Silver”.

“Gli audit sono richiesti direttamente dai grandi gruppi industriali e una parte significativa di questi è cliente di LPR”, ha dichiarato Emmanuelle Raynaud, Manager for the Administration of Sales di LPR, che ha supervisionato il progetto di EcoVadis insieme a Sylvie Briat, Quality Manager, e Isabelle Augerot, Human Resources Manager di LPR.

Quest’ultima ha aggiunto: “Per i propri audit, EcoVadis si avvale di una piattaforma collaborativa che si basa sui principali standard internazionali per lo sviluppo sostenibile: lo United Nations Global Compact, la Global Reporting Initiative e lo . Questo sistema consente ai nostri clienti di conoscere e valutare la nostra politica di CSR, assicurandosi che sia in linea con le best practice del settore”.

Il rating “Gold” premia le politiche ambientali di LPR

L’impegno di LPR è stato ricompensato e per il 2015 la società ha ottenuto il più alto punteggio tra le aziende del settore: 64/100. Rispetto ai 61/100 del 2014 e al 56/100 del 2013, LPR ha messo in atto un miglioramento che le ha permesso di superare il punteggio di 62/100 necessario a ottenere l’ambito rating “Gold”.

Gli analisti di EcoVadis hanno valutato la politica CSR di LPR sulla base di 21 criteri divisi in quattro macro-categorie: ambiente, questioni sociali, etica aziendale e approvvigionamenti sostenibili. Nell’ambito di queste aree, i progressi più rilevanti si sono verificati nelle politiche ambientali.

Nel periodo 2014-2015, la Palette Rouge ha ridotto i km percorsi verso il proprio hub di oltre 280.000 km, registrando contemporaneamente un incremento del 7% nel numero di pallet per ordine.

Questa diminuzione nel numero di km percorsi è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione di alcuni dei propri clienti quali Nestlé, Coca-Cola e Danone, nello stabilimento di La Salvetat, nel Sud della Francia.

Fra gli altri importanti risultati, la riduzione del 56% dei consumi di elettricità che è derivata dal trasferimento della propria sede in un edificio dai bassi consumi energetici nella città di Balma, nell’Alta Garonna.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL