CONTRACT LOGISTIC header banner dal 15 ottobre al 21 novembre 2019
CLS – Header banner dal 1 settembre al 31 dicembre 2019
riempitivo gdl header

Il nuovo RX 60 di STILL: come cambia il magazzino in 60 secondi?

0
LPR – newsbanner dal 1 settembre al 30 Novembre 2019
Euro Expo – Newsbanner dal 31 ottobre al 27 novembre 2019
OM STILL – newsbanner dal 1 novembre al 30 novembre 2019

Cosa succede in magazzino in 60 secondi? Quante operazioni è possibile compiere tra le corsie di una piattaforma logistica in questo breve lasso di tempo? Quante opportunità di ottimizzazione ci sono e quante possibili occasioni di errore? “Il tempo nella logistica è e sempre più sarà un fattore fondamentale”, ha sottolineato Thomas A. Fischer, CSO di STILL, “e la richiesta del mercato – dall’e-commerce, all’automotive, al food… – è per soluzioni prestazionali che consentano di lavorare più a lungo, in sicurezza, in modo veloce ed efficace”. Proprio dall’ascolto delle esigenze di un mercato in rapida e profonda trasformazione nasce la serie RX 60 25/35 che STILL ha presentato ad Amburgo, accendendo i riflettori su questa nuova famiglia di carrelli frontali elettrici caratterizzati da prestazioni agili e dinamiche grazie ad una velocità di marcia fino a 21 km/h, una capacità di accelerazione particolarmente vivace e una velocità ed altezza di sollevamento migliorate del 20%.

RX 60 25/35: velocità, agilità e produttività

Velocità, agilità e produttività che si combinano al meglio con sicurezza, ergonomia ed efficienza energetica: la nuova serie RX 60 25/35 punta a rispondere in modo completo alle necessità di magazzino con un approccio a 360° al contesto operativo. A spiegare la filosofia che sottende allo sviluppo della nuova linea è Henry Puhl, Presidente di STILL, “Abbiamo voluto dare forma e concretezza ad un carrello massimamente versatile, capace di rispondere a tutte le diverse esigenze in ambito logistico, dalle più basiche alle più evolute, così da assicurare ai nostri clienti uno strumento che non solo li supportasse nell’espletare al meglio le operazioni quotidiane, ma potesse rappresentare un’importante opportunità di ottimizzazione e di crescita nel proprio settore di business”. Per esemplificare il concetto Puhl ha mostrato un’immagine della piramide delle esigenze dell’intralogistica, la Maslow’s Hierarchy of Supply Chain Needs, sottolineando come la ricerca di alte prestazioni in ottica di automazione non possa esulare dal garantire una base di sicurezza ed affidabilità e da un’attenta analisi della complessità dei contesti operativi. E proprio la serie RX 60 25/35 combina al meglio questi elementi nella classe di portata da 2,5 a 3,5 tonnellate, assicurando prestazioni che eguagliano se non superano quelle dei carrelli diesel o GPL della stessa fascia.

“Con la nuova serie di carrelli elettrici RX 60-25/35, STILL definisce nuovi standard nella mobilità elettrica nel settore dei carrelli elevatori. Grazie a tecnologie a risparmio energetico siamo riusciti a progettare un carrello elettrico per l’impiego interno ed esterno per carichi fino a 3,5 tonnellate, che offra prestazioni e agilità particolarmente elevate. In questo modo contribuiamo alla tendenza a produrre carrelli elettrici con emissioni ridotte e supportiamo i nostri clienti nell’applicazione delle loro strategie di green logistics e nel raggiungimento dei loro obiettivi di sostenibilità. Alla luce delle prestazioni offerte della serie RX 60 che produciamo qui ad Amburgo, ora non ci sono più motivi per non guidare un carrello elettrico”, ha dichiarato con energia Thomas A. Fischer.

Agili, rapidi e performanti: una squadra di atleti

“Se si considera la velocità di spostamento di 21 km/h, lo sprint in accelerazione e la velocità di sollevamento incrementata del 20% risultano evidenti le opportunità in termini di aumento della produttività che la serie RX 60 può portare”, spiega, Kai Von Berg, Responsabile Prodotto Warehouse di STILL, “per ogni pallet movimentato si possono guadagnare secondi preziosi che sommati si trasformano in interessanti occasioni di ottimizzazione dei processi.

In più, le attività di Ricerca&Sviluppo ci hanno portato all’integrazione di un nuovo sistema di trazione che prevede due motori, disponibili in due classi di potenza, nonché il raffreddamento attivo e una trasmissione della potenza più diretta, che garantisce tempi di reazione ridottissimi e la coppia di trazione massima già a partire dai primi giri del motore così da ottenere prestazioni di guida e di movimentazione di altissimo livello”.

La serie RX 60 25/35 conta diversi sette modelli, nelle versioni dal telaio standard e lungo, nonché tra sollevatori telescopici, NiHo e Triplex. In più, STILL ha progettato anche una variante con baricentro di carico da 600 mm e conseguente maggiore portata residua appositamente pensata per il trasporto di pallet in direzione longitudinale, nonché carichi ingombranti e pesanti, oppure per l’impiego con attrezzature supplementari. La completezza di gamma della serie e la sua concezione assicurano la massima versatilità d’utilizzo: dalle operazioni di carico e scarico di autocarri al trasporto orizzontale di unità di carico, dall’impilamento in scaffali con altezze di sollevamento fino a 7.390 mm fino alle operazioni di commissionamento e preparazione della merce, con vantaggi rilevanti in particolare in ambiti sfidanti il settore logistico, il food & beverage e l’industria meccanica.

RX 60 : una famiglia elettrizzante

Sebbene possano essere equipaggiati con batterie tradizionali al piombo-acido fino a 775 Ah, i vantaggi che è possibile conseguire con l’adozione della nuova serie RX 60 sono incrementati esponenzialmente dall’utilizzo di batterie agli ioni di litio. Grazie all’elevata efficienza energetica, infatti, in molte applicazioni gli RX 60 sono in grado di operare su due turni senza dover necessariamente effettuare la sostituzione della batteria. Anche in caso di sostituzione i tempi di fermo macchina sono ridotti al minimo poiché il cambio avviene in modo rapido e sicuro grazie al collaudato principio del cambio laterale, con un comparto batteria ulteriormente ottimizzato. Dopo le forche ed i montanti, infatti, è stato rilevato come sia proprio lo sportello della batteria la parte più sollecitata del carrello, per questo STILL ha scelto di integrare uno sportello della batteria, in lamiera spessa 4 mm, si apre ora a 180° all’indietro in orizzontale. La sostituzione può essere così comodamente effettuata da una sola persona in pochi minuti mediante un transpallet elettrico.

“Quel che è certo”, hanno affermato i vertici STILL, “è che il futuro della trazione sarà elettrico”, non solo con l’obiettivo di un ridotto TCO – i carrelli elettrici, infatti, godono di una manutenzione meno onerosa dei cugini termici – ma anche per progredire in ottica green, seguendo le direttive di contenimento delle emissioni di Bruxelles che segneranno il percorso che l’industria dovrà seguire per gli sviluppi futuri.

Francesca Saporiti

Estratto dell’articolo pubblicato sul numero di ottobre de Il Giornale della Logistica

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento