riempitivo gdl header

Le celebrazioni di Italscania per i 50 anni del motore V8

0

Migliaia di persone sciamano dall’area Food al museo dedicato al mitico motore V8, dagli spazi espositivi al piazzale allestito per ospitare la Scania Driver Competitions, al palco.

C’è aria di festa nel perimetro di Italscania che, a Trento, celebra “I giorni del re”. L’occasione è la celebrazione dei cinquant’anni del mitico motore V8 ma il week end si pone ben altri e più estesi obiettivi.

Per esempio proporre la figura del “camionista” non più come l’essere “brutto, sporco e cattivo” responsabile di incidenti, assatanato e spesso maleducato.

Eccoli qui invece i veri autotrasportatori: educati, colti, capaci di citare Sant’Agostino per spiegare la passione che li porta a macinare migliaia di chilometri.

Siamo “gomma-dipendenti”

E poi c’è poco da fare: “Siamo gomma – dipendenti” – dice Riccardo Stabellini, Group Supply Chain Logistics Director Italy di Barilla.

E se lo dice lui c’è da credergli visto che Barilla movimenta 120mila trasporti full truck/anno: “utilizziamo società di trasporto contrattualizzate con mezzi prevalentemente di proprietà. Gli autisti devono essere correttamente inquadrati e non tolleriamo eccezioni”.

Alla base c’è il rispetto per una figura, il conducente, che, per Barilla, è strategica: “una professione che esige di essere riconosciuta nel suo valore”.

Basta quindi con le soste di ore per il carico scarico, basta con l’assenza di servizi essenziali quali aree di attesa attrezzate. “Barilla si impegna con i clienti, Distribuzione Organizzata e GDO, per contribuire a risolvere questi problemi”.

Il padrone di casa

Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato di Italscania, ha descritto un futuro tecnologico, un futuro “dove l’uomo si staccherà dal volante; dove, grazie alla guida autonoma, mentre viaggia farà altre cose”, per esempio gestirà flussi di dati e informazioni.

Per il presidente di Italscania è un falso parlare del lavoro del conducente come di un’attività dura e troppo faticosa, tale da scoraggiare i giovani: “tutte le professioni sono dure, richiedono sacrifici, volontà e determinazione.

I risultati vengono solo dal sudore e dalla passione. È l’unica strada per trionfare”.

In questo scenario il compito di un costruttore di veicoli industriali “è dare all’autista un camion confortevole, fargli sentire tutto il calore di Scania grazie ad una rete di assistenza e servizi”.

Il motore V8: 50 anni di innovazione

Il motore V8 è stato il principale protagonista de “I giorni del re”.

Per Paolo Carri, Direttore Business Support & Development di Italscania, “50 anni nello sviluppo dei veicoli sono un’eternità, eppure l’idea di base del motore V8 è ancora attuale”.

Per esempio l’intuizione di posizionare i cilindri a V invece che in linea. Proponendo, nel 1969, un motore che garantiva un 40% di potenza in più (350CV vs. 250) rispetto ai competitor con una compattezza unica.

L’evoluzione del V8 è stata inserita da Carri in una lunga storia di innovazione che tuttora prosegue all’insegna del “continous improvement”. Oggi il V8 è proposto in un range da 520 a 730 CV.

L’asta benefica

Sono 15mila gli euro provenienti dall’asta benefica “Cuore da Re” tenutasi nel corso della manifestazione “I giorni del re” e devoluti ad ADMO Trentino ONLUS – Associazione Donatori Midollo Osseo.

La Scania Driver Competitions

Lorenzo Boldini di Brescia è risultato il vincitore della Scania Driver Competitions. Una prova di abilità più che di potenza.

Posizionandosi al primo posto Bandini avrà l’onore di rappresentare l’Italia, in Svezia, nella finale mondiale di fine maggio.

Dietro di lui sono saliti sul podio Massimo Zanasso e Francesco Zangari.

Giancarlo Perlini (responsabile Marketing Italscania): “La passione è l’essenza stessa del V8, un prodotto che in 50 anni di storia ha saputo diventare un vero e proprio brand nel brand.

Nel mondo V8, l’emozione (la storia, la tradizione e le prestazioni) si sposano con la logica in termini di tecnologia, efficienza, sostenibilità e innovazione”


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL