GEP – Header banner dal 1 ottobre al 31 ottobre 2020
CLS – Header banner dal 1 settembre al 31 dicembre 2020
riempitivo gdl header

Mox Solutions per z.one concept: il bello di crescere insieme

0
BAOLI – newsbanner dal 1 ottobre al 31 ottobre 2020
CARLYLE ESTATE – newsbanner dal 22 settembre al 22 ottobre 2020

Alcune date sono delle vere proprie pietre miliari nella storia delle persone e delle organizzazioni.

Per z.one concept, brand di punta della cosmetica rivolta ai saloni specializzati a livello nazionale e internazionale e per Mox Solutions, software house di Castello di Godego (TV), attiva da anni nello sviluppo di soluzioni per l’ottimizzazione del magazzino e della catena logistica, il 2017 è senz’altro una di queste.

2017: l’anno della svolta

Nel caso di z.one concept, proprio in quell’anno ha infatti preso il via un complesso progetto di sviluppo e informatizzazione dei processi logistico-distributivi, con l’obiettivo di supportare la tumultuosa crescita aziendale e la sua progressiva internazionalizzazione.

Nel caso di Mox Solutions invece, il 2017 è l’anno che ha visto il lancio di una versione completamente rivista e rinnovata di Stockforce, WMS rilasciato nel 2006 che, in seguito al restyling, si è consolidato nel mercato delle soluzioni per la logistica, grazie all’implementazione, nel biennio 2018-2020, in oltre 110 impianti in Italia e in Europa, tra cui, appunto, z.one concept.

Il filo rosso, dalla carta al software

L’impegno a crescere insieme è il filo rosso che caratterizza i tre anni di partnership tra le due aziende: “z.one concept – ci spiega Daniel Pagnan, System Analyst e socio di Mox Solutions – è un’azienda dinamica che crede nel valore della tecnologia: non è stato banale definire un progetto partendo da un prodotto software praticamente nuovo, ma abbiamo trovato terreno fertile per l’ottimizzazione dei processi e lo sviluppo di un progetto condiviso, e la piena collaborazione della proprietà e di tutti i vertici aziendali.”

Vista da qui, la strada percorsa da z.one concept negli ultimi anni appare lunga e piena di traguardi superati.
“Dal 2012 la crescita dei nostri marchi ha cambiato il volto della società: ad aumentare non sono stati solo il fatturato (a doppia cifra anno su anno, con picchi anche del 30%) e il numero delle risorse (passate dalle 17 unità del 2005 alle attuali 105 persone impiegate), ma anche la complessità dei flussi interaziendali e distributivi.

L’incontro con Mox Solutions e l’implementazione del WMS Stockforce, ci ha permesso di gestire una serie di automatismi che hanno ottimizzato e reso più fluida l’operatività”.

L’offerta di z.one concept

Oggi l’offerta di z.one concept si compone di tre marchi di cosmesi per capelli rivolti ai saloni professionali e anche ai privati tramite eCommerce diretto e via marketplace.

Ogni prodotto viene sviluppato secondo una formula definita dal reparto di Ricerca & Sviluppo di Fidenza e prodotto da terzisti, per la maggior parte situati lungo la via Emilia, a cui la società fornisce materia prima e materiali di packaging – imballi primari e secondari.

Una volta ultimati, i prodotti vengono spediti presso il polo logistico di Malnate, composto da due depositi ampi 1.000 mq e 6.000 mq. (quest’ultimo attivato nel 2017).

A coordinare il flusso dei rifornimenti è Panzeri Diffusion, il “braccio” commerciale e logistico dell’organizzazione, che presidia la distribuzione fisica dei prodotti sul mercato nazionale e internazionale. L’export, da cui deriva oltre il 60% del fatturato (nel 2005 la quota era del 20%), è rivolto a 53 Paesi nel mondo (il più esotico, l’Isola di Reunion, nell’Oceano Indiano, N.d.R.) e gestito tramite importatori.

In Italia il rifornimento ai saloni è mediato da 26 distributori e gestito direttamente in alcune zone del Nord Italia. In generale, il sistema distributivo di Panzeri è caratterizzato da una grande eterogeneità e prevede diverse personalizzazioni.

Semplicità nella complessità

“Stockforce ci ha convinto per la sua versatilità e perché coniuga ad una chiara semplicità di utilizzo la capacità di governare situazioni complesse” ci spiega Cataldo.

Uno dei punti di forza del WMS, in particolare, è l’integrazione nativa con il sistema gestionale Gamma Enterprise di Teamsystem.

“Un buon WMS raggiunge l’optimum quando è in grado di dialogare in modo costante e fluido con L’ERP, fulcro dei sistemi informativi aziendali, poiché origine e fine di tutte le informazioni che riguardano la vita dell’organizzazione” – sottolinea Pagnan.

Integrato ed efficiente

“Nel corso di questi anni ci siamo concentrati sullo sviluppo di una serie di connettori che permettono l’integrazione immediata del WMS con i principali gestionali sul mercato– TeamSystem Embyon, Sap Business 1, Sage X3, Microsoft Navision, solo per citarne alcuni – offrendo ai nostri clienti, oltre a evidenti vantaggi operativi, anche l’abbattimento di tempi e costi di integrazione, dal momento che in fase di implementazione è necessaria la sola configurazione del software.”

Stockforce coordina così l’intero processo logistico, inbound e outbound, dialogando costantemente con l’ERP di z.one concept e trasferendo via terminale RF le missioni e le informazioni al personale di magazzino.

Alice Borsani

Estratto dell’articolo pubblicato sul numero di settembre 2020 de Il Giornale della Logistica


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR