KARCHER – header banner dal 8 aprile al 8 maggio 2024
RHENUS – header banner dal 5 marzo al 4 maggio 2024
SWISSLOG – header banner dal 1 marzo al 31 maggio 2024
CBRE – Header banner dal 14 dicembre 2023 al 14 giugno 2024

Transizione energetica: cresce ancora la filiera GNL

0
GLOBAL SUMMIT news banner dal 23 aprile al 23 maggio 2024
LINDE – newsbanner dal 1 gennaio al 30 aprile 2024
TOYOTA – newsbanner dal 25 maggio 2023 al 24 maggio 2024

Non si ferma in Italia il percorso di crescita del GNL (Gas Naturale Liquefatto), una filiera nata per iniziativa delle imprese di Assogasliquidi-Federchimica nel 2013. Secondo i dati del rapporto SSLNG Watch realizzato da MBS Consulting a Cerved company, a dicembre 2023 sono ben 293 le attività con depositi di GNL in Italia (+10% rispetto al 2022) per i diversi impieghi del prodotto.

Cresce anche la filiera bio con 7 nuovi impianti di produzione per un totale di 18 e una capacità produttiva di 40.000 t/a di bioGNL. Nel 2024 sono previsti 5 nuovi impianti con ulteriori 7 in fase di progettazione. Relativamente ai consumi, il 2023 fa registrare un incremento del 15% rispetto all’anno precedente, crescita trainata principalmente dalla ripresa della domanda del trasporto stradale pesante. Proprio in quest’ultimo settore si contano 159 punti vendita e una flotta circolante complessiva di 4.900 mezzi.

CARGOFIVE – newsbanner dal 26/01 al 26/04/2024
TRANSPOTEC – newsbanner dal 1 gennaio al 11 maggio 2024

Aumentano anche gli operatori abilitati alla vendita di GNL, con l’ingresso nell’elenco di alcuni grandi player. Nel trasporto marittimo, al 31 dicembre 2023 sono 22 le navi operanti nel Mediterraneo alimentati a GNL e 4 le bettoline utilizzate per il bunkeraggio navale.

Si prevede che al 2030 la maggior parte delle imbarcazioni alimentate a GNL siano navi da crociera.

Il necessario sostegno delle Istituzioni

“Nonostante la turbolenza dei prezzi della materia prima nel corso del 2022, l’industria italiana del GNL è riuscita a mantenere la sua posizione dominante in Europa anche nel corso del 2023 – commenta Andrea Arzà, Presidente Assogasliquidi-Federchimica -. Le imprese stanno continuando ad investire nello sviluppo del mercato del GNL, con l’auspicio e la richiesta che le Istituzioni siano al nostro fianco per sostenere il GNL che, sempre più nei suoi sviluppi bio, è una delle principali alternative energetiche per il presente e il futuro del trasporto pesante sia stradale che marittimo e per gli usi industriali. Chiediamo una serie di interventi fiscali e normativi nazionali, finalizzati alla maggiore diffusione di questo carburante e della sua molecola bio nel nostro Paese”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL