LOGICOR – header banner dal 1 gennaio al 31 marzo 2024
PRELIOS – HEADER BANNER DAL 22 gennaio al 21 marzo 2024
CBRE – Header banner dal 14 dicembre 2023 al 14 giugno 2024

GSE Italia: al via ad Arluno i lavori per un nuovo polo logistico per Savills

0
LINDE – newsbanner dal 1 gennaio al 30 aprile 2024
TOYOTA – newsbanner dal 25 maggio 2023 al 24 maggio 2024

Per il cliente Savills, GSE Italia ha posato ad Arluno il primo pilastro del cantiere per un nuovo deposito logistico destinato a servire grossi clienti in ambito alimentare e sanitario.

Le fasi di sviluppo precedenti alla realizzazione del progetto – che coprirà una superficie totale di oltre 70.000 mq – sono state gestite da Confluence S.R.L., la società di consulenza del Gruppo GSE nonché partner che accompagna i clienti nella definizione di tutte le fasi di sviluppo dell’immobile sin dalla ricerca dei terreni e, successivamente, seguendone il coordinamento e l’iter amministrativo.

CARGOFIVE – newsbanner dal 26/01 al 26/04/2024
TRANSPOTEC – newsbanner dal 1 gennaio al 11 maggio 2024

Il progetto nel dettaglio

La zona in cui sorge il cantiere è estremamente strategica per la sua vicinanza con il casello autostradale dell’A4 a Sud-Ovest di Milano e vedrà il recupero di un’area dismessa e la sua conversione in un’attività che porterà un indotto importante nel settore della distribuzione alimentare. Il progetto prevede la costruzione di un magazzino di ca. 29.000 mq con un mezzanino di ca. 1.000 mq, una superficie lorda di pavimenti di oltre 32.000 mq e un’area dedicata agli uffici di ca. 3.000 mq. Considerando la destinazione d’uso dell’immobile, il magazzino prevede un’area celle frigorifere di oltre 15.000 mq, sia per la Frozen Area (-20°) che per la Chilled Area (0°/+4°) e il Cool Dock, cosa che renderà necessaria l’installazione di baie di carico Thermo.

Fondamentale per l’ottenimento della commessa è stata l’approccio sostenibile al progetto che concorrerà alla certificazione LEED GOLD, anche se è in fase di studio un potenziale upgrade al livello PLATINUM. Tra gli accorgimenti finalizzati all’abbattimento dell’impronta ambientale dell’edificio, per limitare l’embodied carbon footprint dei materiali, verranno utilizzati dei cementi low carbon per le opere di fondazione e il massetto industriale.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Comments are closed.

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR