KARCHER – header banner dal 8 aprile al 8 maggio 2024
RHENUS – header banner dal 5 marzo al 4 maggio 2024
SWISSLOG – header banner dal 1 marzo al 31 maggio 2024
CBRE – Header banner dal 14 dicembre 2023 al 14 giugno 2024

A Udine InRail inaugura la sua nuova officina manutenzione rotabili

0
SCENARI IMMOBILIARI – newsbanner dal 9 APRILE AL 23 APRILE 2024
GLOBAL SUMMIT news banner dal 23 aprile al 23 maggio 2024
LINDE – newsbanner dal 1 gennaio al 30 aprile 2024
TOYOTA – newsbanner dal 25 maggio 2023 al 24 maggio 2024

Taglio del nastro sui binari: InRail ha inaugurato a Udine una nuova Officina Manutenzione Rotabili. Presenti alla cerimonia istituzionale Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Pietro Fontanini, Sindaco di Udine, Loris Michelini, Vice Sindaco e Assessore alla Mobilità, Lavori Pubblici, Edilizia Scolastica, Anna Mareschi Danieli, Presidente Confindustria Udine, Giancarlo Laguzzi, Presidente Fercargo, Tullio Bratta, Amministratore Delegato Inter-rail SpA e lo storico Claudio Canton.

Più di un’ officina, un traguardo e un nuovo punto di partenza

La cerimonia di inaugurazione è stata l’occasione per celebrare i dieci anni di attività dell’azienda e i risultati conseguiti. Tra le grandi novità la nuova certificazione sulla rete ferroviaria slovena, che permetterà a InRail di operare in autonomia in Slovenia.
Grazie a un investimento di 3,5 milioni di euro l’impresa ferroviaria privata InRail ha riportato alla luce l’Officina manutenzione rotabili di via Giulia, nel cuore di Udine, dismessa da vent’anni.

CARGOFIVE – newsbanner dal 26/01 al 26/04/2024
TRANSPOTEC – newsbanner dal 1 gennaio al 11 maggio 2024

La nuova officina InRail di Udine si estende su una superficie di 15000 mq e comprende capannoni per la manutenzione e il lavaggio locomotori, aule per la formazione, una palazzina adibita a uffici e spogliatoi per il personale. Un’operazione di recupero, riqualificazione e restauro che ha comportato un investimento di oltre tre milioni di euro e un anno di lavori.

Tra storia e innovazione: l’ officina dove si guarda al futuro

L’officina InRail nasce dal recupero di una storica officina ferroviaria: sul sito è infatti possibile ammirare due pompe di fine Ottocento per il rifornimento idrico delle locomotive a vapore.

L’impianto, a pieno regime, sarà in grado di operare contemporaneamente su otto locomotori e potrà garantire il ricovero di macchine per la manutenzione preventiva, la manutenzione correttiva, il lavaggio e le revisioni. L’impianto è raccordato alla rete ferroviaria nazionale con un modulo di 210 metri conforme al ricovero e alla manutenzione di moduli treni passeggeri. Il sito è composto da un’area coperta di 6.000 mq, un parco ferroviario composto da 11 binari e un’area di lavaggio delle locomotive di 500 mq.

Quando l’arte corre sui binari

L’inaugurazione della nuova Officina di Udine è stata, inoltre, l’occasione per svelare la speciale livrea disegnata dal visual artist Emmanuele Panzarini per la motrice di ultima generazione Vectron E 191 001. Un’ulteriore modo per celebrare il decimo anniversario di InRail e la sua nuova sede operativa, l’officina più grande tra quelle riconducibili a operatori ferroviari privati in Italia.

#InRailforArt è un innovativo progetto d’arte sviluppato ad hoc per celebrare i 10 anni di attività di InRail, con una “doppia tela” di oltre 12 metri di lunghezza che rappresenta un senso di dinamicità e movimento, utilizzando la forma geometrica del triangolo. Sensazione che verrà amplificata vedendola sfrecciare lungo i binari tra Italia e Slovenia, lungo le rotte dei servizi InRail.

Chi è InRail

InRail è un’ impresa ferroviaria privata con sede legale e amministrativa a Genova e sedi operative a Udine e Nova Gorica (Slovenia), si avvale oggi di un organico di oltre 120 dipendenti tra Istruttori accreditati per la formazione del personale, agenti esperti nelle attività di preparazione e condotta dei treni ed una sala operativa multilingua per la gestione del traffico.

Attraverso questa acquisizione, InRail – parte di una rete di aziende affiliate attive nella logistica ferroviaria che oggi riunisce 16 società distinte e conta circa 350 dipendenti per un volume d’affari complessivo di oltre 60 milioni di euro – amplia così il proprio network di strutture per la manutenzione del materiale rotabile che comprende l’officina MaReSer presente nel Porto di Genova e di Savona/Vado e l’officina ODA di Arquata Scrivia (Alessandria).

Il Capitale Sociale di InRail è oggi ripartito tra Tenor S.r.l. (63%) e Inter-Rail S.p.A. (37%).


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Comments are closed.

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL