LOGICOR – header banner dal 1 gennaio al 31 marzo 2024
PRELIOS – HEADER BANNER DAL 22 gennaio al 21 marzo 2024
CBRE – Header banner dal 14 dicembre 2023 al 14 giugno 2024

RCA e trasporto internazionale: la responsabilità del rimorchio alla luce della modifica del Parlamento tedesco

0
LINDE – newsbanner dal 1 gennaio al 30 aprile 2024
TOYOTA – newsbanner dal 25 maggio 2023 al 24 maggio 2024

Con una modifica legislativa il Parlamento tedesco ha semplificato la responsabilità civile in materia di incidenti stradali, emanando la “legge sulla responsabilità nella circolazione stradale per gli incidenti con gli autoarticolati”.

Se un veicolo trainante un rimorchio provoca un incidente, l’assicuratore del trattore stradale risarcisce integralmente il danno al terzo danneggiato.

CARGOFIVE – newsbanner dal 26/01 al 26/04/2024
TRANSPOTEC – newsbanner dal 1 gennaio al 11 maggio 2024

L’assicuratore del rimorchio pagherà in proporzione solo se il rimorchio è la causa principale dell’incidente o se ha aumentato il rischio.

La normativa è in vigore dal 17.07.2020 e modifica la norma che venne introdotta nel 2010.

La regola del 50/50

Dal 2010 ad oggi è stata applicata la regola del 50/50: in caso di incidente che vedeva coinvolti un veicolo trainante e un rimorchio, gli assicuratori dei rispettivi veicoli si ripartivano l’importo del danno in parti uguali.

A seguito di questo cambiamento normativo i premi assicurativi delle polizze dei rimorchi/semirimorchi in Germania hanno subito delle correzioni al rialzo.

Negli ultimi anni, in tutti i casi in cui si trattava di incidente stradale avvenuto in territorio tedesco, sono aumentate notevolmente le azioni di rivalsa degli assicuratori europei dei trattori stradali nei confronti degli assicuratori RC dei semirimorchi/rimorchi.

Il tema è indubbiamente di interesse per aziende di trasporto operanti a livello internazionale che hanno un elevato numero di rimorchi e semirimorchi trainati da società terze.

I trasportatori italiani sollevati dagli oneri burocratici-amministrativi

La notizia è positiva per i trasportatori italiani che saranno sollevati dagli oneri derivanti dalle pratiche burocratico-amministrative (denuncia di sinistro, raccolta documentazione e informazioni, e altro) ma soprattutto che non dovranno pagare la franchigia prevista dalla polizza di RC del rimorchio, nel momento in cui l’assicuratore italiano abbia rimborsato l’assicuratore estero a seguito di una sua azione di rivalsa.

Raffaella Roseano, Consulente di Assibroker International 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR