CEVA – Header Banner dal 20 novembre al 20 dicembre 2019
GEP – Header banner dal 1 al 31 dicembre 2019
CLS – Header banner dal 1 settembre al 31 dicembre 2019
riempitivo gdl header

Il ce.di. di PENNY Market in Sicilia: un magazzino che guarda al futuro

0

Fuori, un ambiente mediterraneo fatto di colori intensi, sole e vento caldo che profuma di mare, dentro, uno spazio di lavoro realizzato allo stato dell’arte, luminosissimo e ordinato, gestito con rigore tedesco.

Il contrasto è netto ma assolutamente piacevole, reso ancora più interessante dal calore e dall’accoglienza mostrata nei nostri confronti dalle persone che vi lavorano.

Siamo volati a Catania per visitare il nuovo centro distributivo di PENNY Market a servizio del mercato siciliano, inaugurato lo scorso 3 giugno ma operativo dal mese di febbraio.

Il centro di Pantano d’Arci è stato realizzato da PENNY Market Italia in partnership con Gruppo Di Martino – che partecipa al progetto sia come società immobiliare, sia come operatore logistico deputato alle operazioni di handling all’interno della struttura – e rappresenta per la società di discount alimentare del Gruppo Rewe il primo sito di logistica italiano, fondato su nuove logiche di impostazione internazionale.

“Il sito” ci spiega il direttore della logistica di PENNY Market Italia Angelo Loffredo “ridefinisce un nuovo standard per i nostri ce.di. ed è il risultato di un concept innovativo, che abbiamo iniziato a pianificare tre anni fa, collaborando insieme a tecnici progettisti e con il supporto dei colleghi della casa madre.

Ci siamo chiesti: come vogliamo che sia la nostra casa? La ricerca della risposta migliore a questa domanda ci ha portato a ridefinire aspetti tecnici e di processo logistico compiendo scelte precise in direzione della sostenibilità”.

Il risultato, oggi sotto ai nostri occhi, è un magazzino che parla di futuro perché su questo modello saranno sviluppati tutti i prossimi ce.di. che PENNY implementerà in Italia (il primo sarà in Toscana, n.d.r.).

“L’unica variabile” conferma Loffredo, “riguarderà il dimensionamento, proporzionato sulle effettive esigenze del bacino di riferimento”.

Nel caso del polo catanese, la struttura è stata studiata in primo luogo per migliorare il livello di servizio offerto all’attuale rete vendita dell’Isola, un totale di 28 negozi che distano in media dal ce.di. 128 km, e, soprattutto, per supportarne lo sviluppo poiché l’obiettivo di PENNY Market è di arrivare ad un raddoppio dei punti commerciali sul mercato siciliano.

Un impianto “green” dai grandi numeri

A fronte di 11.800 mq di superficie destinata allo stoccaggio delle referenze secche, ben 7.200 mq sono occupati dai magazzini refrigerati. In particolare il reparto freschi è stato “sovradimensionato” proprio per rendere il nuovo polo capace di assorbire il previsto aumento dei traffici connessi con l’apertura di nuovi punti vendita.

L’area refrigerata comprende celle e relative anticelle per la gestione di frutta e verdura a 6 – 8°C (ampia 1.170 mq), latticini (1.650 mq) e carni (535 mq) con temperatura tra 0 – 2°C, surgelati (1.060 mq) a – 25°C. È presente infine una cella con temperatura controllata costante a +18°C (460 mq), chiamata famigliarmente dagli addetti “cella cioccolato”, per il ricovero di referenze che temono il caldo come, appunto, cioccolato, farine, riso, pet food, e altro: “una scelta aziendale” chiosa Salvo Ivan Pisasale, responsabile del polo catanese “decisa per garantire la massima qualità delle merci sensibili dirette ai punti vendita”.

Tutte le aree di magazzino e le celle sono state attrezzate con scaffalature antisismiche a doppia profondità.

A livello di referenze gestite, il polo ospita 1.800 articoli fissi, 300 gestiti in modalità cross docking e 600 in & out.

Organizzazione di processo

Tutti i materiali destinati alla rete vendita, dagli articoli tecnici e di consumo alla posta, oltre che ovviamente i prodotti in vendita passano dal polo Catanese da cui partono consegne quotidiane ad ogni negozio.

Mediamente ogni giorno arrivano a Pantano d’Arci circa 50 bilici, per un totale di 1.600 pallet da gestire in ingresso, e ne partono 20 per il rifornimento ai negozi con tratte ottimizzate e secondo una logica di assortimento multipla, che deriva dalla combinazione tra l’ordinato del punto vendita, con cut off che dipendono dalla categoria merceologia, e l’assegnato calcolato valutando le previsioni del consumo per il periodo, basate sullo storico e sugli input commerciali.

“Siamo molto rigidi sulle richieste in termini di produttività e di rispetto dei KPI definiti” sottolinea Loffredo. “La nostra logistica ha lo scopo preciso di offrire il miglior livello di servizio possibile alla rete vendita: il magazzino è nato proprio per raggiungere questo obiettivo.”

L’handling all’interno dell’impianto è gestito da un totale di 35 risorse che fanno capo a F.lli Di Martino, mentre 10 risorse PENNY si occupano delle attività di regia, supervisione, controllo qualità e di processo.

“Si tratta di una novità per noi, che solitamente agiamo come 3PL assumendo la completa responsabilità dei processi logistici e della loro ottimizzazione” ci spiega Franco Spampinato, coordinatore dei progetti logistici del Gruppo Di Martino.

“Questa esperienza è però fondamentale perché ci ha permesso di confrontarci con procedure e rigidi standard qualitativi e di acquisire prezioso know how.

Abbiamo dimostrato di essere in grado di collaborare con successo con un player internazionale del calibro di PENNY Market e siamo pronti ad accogliere nuove sfide in questa direzione.”

Tutte le attività sono regolate dal WMS che trasmette gli ordini di allestimento e preparazione agli operatori via voice picking.

“L’organizzazione del lavoro, fa sì che uno stesso operatore possa essere impegnato, anche nell’arco della stessa giornata, in attività differenti.

PENNY Market ci ha affiancato in modo costante nella formazione di tutti gli operatori attivi a magazzino” spiega Gianluca Longiarù, responsabile della piattaforma per il Gruppo Di Martino.

  • “Abbiamo consegnato una “macchina” moderna ed efficiente ad un’azienda che ne aveva bisogno.

    Siamo molto soddisfatti di aver realizzato un immobile che è diventato uno standard di riferimento per una realtà internazionale e attenta alla qualità come PENNY Market e soprattutto di averlo fatto entro i tempi prestabiliti, che in Sicilia non è cosa facile”.

    Testo e musica di Mario Di Martino, al timone del Gruppo Catanese che, negli ultimi anni ha compiuto con successo un processo di differenziazione – dai trasporti, alla logistica, allo sviluppo e gestione immobiliare – che lo rende, oggi, un interlocutore completo in grado di offrire diversi servizi, singoli e integrati tra loro, alle aziende che intendono terziarizzare tutte o parte delle loro attività logistiche.

    Il polo logistico sviluppato per PENNY Market è infatti il fiore all’occhiello di un’area che, nei progetti del board del Gruppo Di Martino, darà origine al primo parco logistico della Sicilia.

    “L’area di cui il magazzino PENNY Market rappresenta il secondo sviluppo (il primo, antistante al polo di PENNY Market è occupato da un altro operatore GDO, ) è ampia complessivamente 320.000 mq e si trova al centro della zona industriale storica di Catania in un asse viario importantissimo per l’Isola.

    Il nostro obiettivo è quello di proseguire con il suo sviluppo seguendo la logica del polo logistico: un parco presidiato, con controllo accessi unico e in grado di generare economie di scala che abbassino i costi di gestione a vantaggio dei conduttori che potranno disporre di spazi modulari e parcellizzabili e usufruire di zone polmone per la gestione di eventuali picchi.

    Non nasciamo come immobiliaristi, ma il bisogno, all’interno dell’Isola, di strutture efficienti “tripla A” disponibili alla locazione è reale e infatti stiamo registrando un buon interesse da parte del mercato.”

Alice Borsani

Estratto dell’articolo pubblicato sul numero di luglio / agosto 2019 de Il Giornale della Logistica


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL