SEALED AIR – header banner dal 20 dicembre al 19 giugno 2022

Sicurezza e alte performance grazie alla nuova pedana di carico Level Roto di Giesse

0
TRANSPOTEC – newsbanner dal 1 al 31 gennaio 2022
ESPRITEC – newsbanner dal 1 al 31 gennaio 2022

Progettata dal team di ricerca e sviluppo denominato “MICO” dell’azienda Giesse attiva da oltre 20 anni nel settore della logistica industriale, Level Roto è la nuova ribalta di carico – sicura, facile da installare e adattabile ad ogni automezzo – studiata per risolvere le numerose problematiche che si riscontrano all’interno dei punti logistici durante le operazioni di movimentazione merci.

Facilità d’installazione

Level Roto, a differenza delle pedane di carico tradizionali che richiedono la realizzazione di una fossa con cassero annesso, è dotata di una struttura casserata integrata subito installabile e pronta all’utilizzo: ciò comporta la riduzione di opere edili e dei tempi di realizzazione.

La movimentazione è stata facilitata grazie alla possibilità di inforcamento laterale e frontale che ne velocizza la posa finale.

Sicurezza avanzata

Level Roto garantisce la massima sicurezza grazie a due caratteristiche complementari: il labbro incernierato con barriera anticaduta e i tamponi respingenti maggiorati di serie.

Nel primo caso, la sponda rotante in posizione di riposo si trasforma in una barriera anti caduta, al fine di ridurre il rischio di incidenti provocati da distrazioni degli operatori o da imprevisti di natura tecnica dei mezzi di sollevamento.

I tamponi respingenti Jumbo Giesse da 340 mm. vengono installati a ridosso della banchina, in prossimità della pedana di carico.

Si tratta di paracolpi in gomma vulcanizzata, in grado di garantire uno spazio sicuro per gli addetti ai lavori tra la banchina ed il veicolo durante le fasi di approdo. Inoltre i tamponi respingenti sono utilissimi per salvaguardare l’integrità della baia di carico nel tempo.

Adattabilità ad ogni automezzo

Level Roto è stata concepita per soddisfare le esigenze logistiche della totalità degli automezzi coinvolti nelle operazioni di carico e scarico merci.

Ciò è reso possibile da una profondità del labbro rastremato di 690 mm, paragonabile a quella di un modello telescopico; inoltre esso è inclinato di 5° per favorirne l’attracco ad ogni veicolo.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR