CLS – Header banner dal 1 aprile al 30 giugno 2019
riempitivo gdl header

Si amplia la famiglia Linde di carrelli con tecnologia agli ioni di litio : disponibili ora anche il transpallet e il doppio stoccatore

0

Linde ha ampliato la sua gamma di prodotti con due nuovi carrelli da magazzino dotati di batterie agli ioni di litio: il transpallet Linde T16L ION con sollevamento ergonomico e il doppio stoccatore Linde , entrambi dotati di montante di sollevamento.

La famiglia di prodotti agli ioni di litio di casa Linde è destinata ad ampliarsi: il marchio tedesco ha infatti in programma, nei prossimi mesi, di estendere questi accumulatori ad alta tecnologia anche agli stoccatori ad alto sollevamento.

I vantaggi delle batterie agli ioni di litio

“Uno dei vantaggi principali delle batterie agli ioni di litio è la possibilità di effettuare ricariche parziali in qualunque istante, il che è in effetti persino consigliabile, poiché prolunga l’autonomia del carrello,” spiega Christophe Chavigneau, responsabile Linde del marketing di prodotto dei carrelli da magazzino.

“In qualsiasi momento si preveda che il carrello resti inattivo per più di qualche minuto, l’operatore può avvicinarsi al caricabatteria e collegarlo.”

L’operazione di ricarica del transpallet T16L ION è agevolata dal connettore della batteria montato lateralmente.

L’operatore deve solo collegare il cavo del caricabatteria alla presa, senza dover aprire nessun coperchio.

Durante la ricarica il veicolo viene immobilizzato per ragioni di sicurezza e per impedire che il cavo sia danneggiato da ogni eventuale attivazione fortuita del comando di marcia.

Efficienza in tutta sicurezza

Grazie al monitoraggio elettronico di tutti i parametri rilevanti della batteria, il funzionamento del carrello viene disattivato immediatamente prima che possa insorgere qualsiasi condizione critica in termini di sicurezza.
Per i transpallet sono disponibili quattro batterie da 24 volt di varie dimensioni.

Le capacità delle batterie vanno da 1,8 kWh a 3,6 kWh e da 4,5 kWh a 9,0 kWh. Il doppio stoccatore può essere equipaggiato con le due batterie di capacità inferiore.

Il dimensionamento della batteria corretta in funzione dell’applicazione, deve basarsi sulla potenza necessaria per la tipologia di lavoro e sulla possibilità di effettuare ricariche parziali.

Questi carrelli sono ideali per utilizzi nell’area di spedizione del magazzino, per le operazioni di carico e, grazie alle dimensioni compatte, anche nel caso di operazioni di commissionamento in spazi ristretti.

Comfort a bordo

A richiesta è possibile dotare i carrelli della funzione di sollevamento e abbassamento automatico: due sensori ottici posti sul montante rilevano la presenza di eventuali merci sul pallet ad un’altezza specifica, o se il magazziniere ha appena rimosso l‘ultimo pacco e deve chinarsi ancora più in basso per raccogliere le merci rimanenti.

Nel caso in cui non fosse rilevata la presenza di merci, il montante di sollevamento si sposta automaticamente verso l‘alto fino ad un’altezza di 550 mm, così da permettere di raccogliere lo strato successivo di colli e di prelevarli mantenendo una postura ergonomica.

Al contrario, se l‘operatore prende la merce da uno scaffale e la posiziona sul pallet, le forche si abbassano gradualmente, in modo da permettergli di lavorare sempre nella posizione più ergonomica.

I carrelli sono inoltre dotati di ruote pivottanti esenti da manutenzione dotate di sospensione integrata e ammortizzatore che assicurano stabilità anche sui terreni accidentati; di segnalatore acustico, montato al posto del clacson, da utilizzarsi in ambienti soggetti a rumorosità e di interruttore per l’arresto di emergenza in posizione centrale al di sopra del display. Per un utilizzo nel segno del massimo comfort.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL