ALIS – header banner dal 3 febbraio al 25 marzo 2020
riempitivo gdl header

Linde MH presenta una nuova generazione di carrelli controbilanciati

0
OM STILL – newsbanner dal 1 novembre al 30 novembre 2019

Si è tenuto a Berlino, dal 4 all’8 novembre, il “Multi launch event” di Linde Material Handling, ossia la settimana in cui il costruttore ha presentato ai propri dealer europei – e un ristretto numero di selezionate riviste del settore, tra cui Il Giornale della Logistica – le novità di prodotto con una nuova generazione di carrelli controbilanciati.

Carrelli controbilanciati: una new generation

Minimo comune denominatore del nuovo lancio è stato senza dubbio “Ahead”, “andare avanti”. Avanti verso il futuro, verso l’industria 4.0. E, infatti, la nuova generazione di carrelli controbilanciati è contraddistinta da tutti quegli aspetti che contribuiscono all’innovazione tecnologica: sono connessi in rete, presentato alti standard di sicurezza e di comfort, sono efficienti in termini energetici tanto che, secondo i test effettuati da Linde, possono essere fino al 30% più economici di quelli della stessa categoria.

Non solo; i nuovi carrelli sono anche facili da utilizzare: non a caso sono il frutto della collaborazione tra Linde e gli utilizzatori finali, tanto che circa un migliaio di conducenti di carrelli elevatori e gestori di flotte, appartenenti a 26 Paesi diversi, sono stati interpellati per giudicarne le performances.

Qualche anticipazione

Tutti i dettagli circa la nuova gamma di carrelli firmata Linde saranno presto svelati sulle pagine Il Giornale della Logistica, ma qualche anticipazione appare doverosa.

Oltre a essere completamente connessa, la nuova generazione di carrelli controbilanciati colpisce perché mette l’utilizzatore davvero al centro della scena: sono disponibili ben dodici diverse opzioni per il posto di guida, la sicurezza è stata pensata a 360° gradi e infatti, solo per fare un esempio, il sistema Linde Load Assist è montato di serie per intervenire attivamente non appena il carico si avvicina al limite di capacità.

Non solo; tutti i carrelli elevatori sono in grado di monitorare lo stato delle cinture di sicurezza: se non allacciate, il carrello potrà viaggiare solo a velocità di scorrimento. Oltre a molti altri sistemi di sicurezza attivi, va aggiunto che anche la visibilità è stata notevolmente  migliorata rispetto al modello precedente.

Il passo verso il futuro è segnato: andare avanti, per il costruttore tedesco, significa sicurezza, sostenibilità, efficienza, versatilità e utilizzo easy.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR