CBRE – header banner dal 23 giugno al 23 agosto 2022

Kiwi-Call: il sistema 4.0 di chiamata automatica al carrellista

0
MIP POLITECNICO DI MILANO – newsbanner dal 20 giugno al 31 luglio 2022
SYSTEM LOGISTICS – newsbanner dal 1 giugno al 30 giugno 2022
NEWLAND – newsbanner dal 4 aprile al 4 luglio 2022
WORLD CAPITAL – newsbanner dal 1 giugno al 31 agosto 2022
STILL – newsbanner dal 1 maggio al 30 settembre 2022

Utilizzare sistemi che consentono di semplificare la gestione delle attività aziendali e ottimizzare la logistica, dal software ai sistemi di automazione, è un’esigenza sempre più sentita dalle aziende.

In tale prospettiva, Kiwitron ha lanciato Kiwi-Call: un sistema di chiamata automatico che invia richiesta al carrellista di scarico/carico del materiale in modo semplice, veloce e intuitivo.

Il sistema può essere installato su un fine-linea e segnalare la necessità di scaricare la linea in maniera del tutto automatica mediante l’impiego di sensori. Kiwi-Call può essere utilizzato anche per lo scarico/carico delle merci in magazzino.

Come funziona Kiwi-Call

Kiwi-Call può essere installato nei pressi delle linee di produzione o della scaffalatura in base all’applicazione del sistema e utilizza un protocollo di comunicazione proprietario con un raggio fino a 1 km.

Il sistema non necessita di un’infrastruttura e comunica direttamente con il Fleet Management sul mezzo, che riceve le informazioni e trasmette i dati al dispositivo Kiwi-Call.

Come funziona? Kiwi-Call invia la richiesta di carico/scarico del materiale sul display touch del Fleet Management ETS, il dispositivo per il monitoraggio dei parametri del carrello elevatore ideato da Kiwitron, sotto forma di missione operatore.

Il carrellista può scegliere di accettare oppure di rifiutare la richiesta. Il lavoratore della linea sarà a conoscenza dello stato della missione (accettata, in attesa, scaduta) mediante i led luminosi presenti sul pulsante di chiamata.

Magazzino 4.0: il sistema Kiwi-Alarm

Kiwi-Alarm è un dispositivo a batteria in grado di rilevare eventuali urti alle scaffalature e di inviare la notifica al responsabile del reparto in tempo reale. Il dispositivo può essere fissato nella spalla della scaffalatura.

Per la visualizzazione dei dati può essere utilizzato il portale web Kiwisat di Kiwitron oppure il gestionale aziendale.

Kiwitron fornisce API gratuite e pubbliche per l’integrazione fra i software e i sistemi informatici già presenti in azienda.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR