CLS – Header banner dal 1 aprile al 30 giugno 2019
riempitivo gdl header

Digitalizzazione, connessione, ergonomia ed efficienza: le proposte di Jungheinrich per il prossimo Logimat

0
OM STILL newsbanner dal 1 marzo al 30 aprile 2019
INTRALOGISTICA 2021 – newsbanner dal 1 aprile al 31 maggio 2019

Il vento che sferza sul porto di Amburgo rende ancora più glaciale la temperatura già rigida di fine gennaio, ma all’interno del Cruise Center di HafenCity, la suggestiva location scelta da Jungheinrich per ospitare l’incontro con la stampa internazionale (19 i paesi rappresentati) dove le pareti sono fatte da container rigenerati multicolor e l’affaccio sulla foce dell’Elba vale il viaggio, l’aria è frizzante e la temperatura decisamente bollente.

Il magazzino giallo

Con un fatturato globale che, per il 2018, sfiora i 4 miliardi di euro, vendite nette aumentate del 50% in cinque anni e una crescita dei dipendenti, nello stesso periodo, del 25%, Jungheinrich si conferma uno dei player più competitivi sulla scena internazionale.

“Il mercato globale del material handling negli ultimi tre anni è in crescita e, in questo contesto, Jungheinrich continua ad ampliare il suo market share, puntando su prodotti sempre più tecnologici ed interconnessi, in grado di offrire ai clienti soluzioni complete per l’ottimizzazione del magazzino” ha dichiarato Christian Erlach, Jungheinrich Board Member for Marketing and Sales. “Nella nostra visione il magazzino è giallo” rincara la dose Richard Brandstetter, Managing Director for Logistics Systems di Jungheinrich.

E in effetti la preview delle novità che il costruttore tedesco porterà alla prossima edizione del Logimat di Stoccarda (19-21 febbraio 2019) conferma l’intenzione del marchio di Amburgo di presentarsi sul mercato come un player best in class, capace di offrire un ecosistema completo e integrato di prodotti e servizi per l’intralogistica, puntando sempre più su connessione, digitalizzazione e gestione dei Big Data con l’Intelligenza Artificiale.

Stoccatore ERC 216zi con batteria agli ioni di litio

Tre i prodotti di punta che saranno sotto i riflettori del Logimat.

In testa, il nuovo concept dello stoccatore ERC 216zi con batteria agli ioni di litio, in grado di alzare l’asticella di confort, sicurezza e prestazioni nella sua categoria.

L’elevatore risulta ancora più agile e compatto, grazie al posizionamento della batteria nella zona centrale del carrello.

L’integrazione della batteria in questa posizione inedita, ha permesso di ridurre il dimensionamento del mezzo (lungo solo 1.245 mm) offrendo un mezzo estremamente manovrabile, ideale per un utilizzo anche negli spazi più stretti.

Sicurezza e confort dell’operatore sono garantiti dalla piattaforma fissa, chiusa su tre lati e dalla protezione superiore, mentre la gestione del carrello è facilitata dal controllo smartPILOT, riprogettato per essere ancora più intuitivo, e dal display da 4 pollici che offre un controllo visuale immediato di tutte le funzioni del mezzo.

Commissionatore EKS 412s

Si amplia anche la gamma dei commissionatori EKS, con un prodotto di nuova generazione, l’EKS 412s, nato per raggiungere la massima efficienza nelle operazioni di picking in spazi stretti e ad alta densità di stoccaggio.

Il risultato è un mezzo equipaggiato con un triplo montante telescopico che consente di toccare i 14 metri di altezza ad una velocità mai raggiunta prima: 0,5 metri al secondo, più rapido del 25% rispetto al suo predecessore.

Il tutto con un consumo di energia ridotto del 10%, grazie ad un’aumentata efficienza del motore e ad un peso diminuito in fase di redesign.

La risalita della cabina lungo il montante telescopico avviene in modo fluido, senza colpi, aumentando comfort e stabilità dell’operatore.

La sicurezza è stata una delle priorità dei progettisti, che hanno sviluppato una cabina estremamente funzionale e sicura, a partire dal cancelletto di accesso laterale, agevole da sollevare che, una volta chiuso, si trasforma in una barriera mobile in grado, allo stesso tempo, di proteggere l’operatore e facilitarne il lavoro durante picking in quota.

La massima visibilità laterale, senza angoli ciechi, è inoltra garantita dalla presenza di vetri aggiuntivi nel retro della cabina. Il commissionatore è equipaggiabile sia con tradizionali batterie al piombo acido e, sia con batterie agli ioni di litio.

Il controbilanciato elettrico EFG serie 6 

Con la nuova serie 6, Jungheinrich completa la gamma dei controbilanciati elettrici. Con una capacità di sollevamento da 6 a 9 tonnellate, il nuovo EFG serie 6 copre un raggio davvero ampio di applicazioni: dal comparto beverage alle costruzioni, passando per l’industria meccanica. Il mezzo è disponibile con batterie al piombo acido e con batterie agli ioni di litio.

In entrambi i casi, l’innovativo concetto di guida consente di offrire la massima potenza, con il minimo consumo.

Estremamente versatile, la nuova serie si declina in 14 differenti modelli, oltre che in una versione compatta per coniugare potenza e massima manovrabilità e soddisfare ogni esigenza operativa.

“Il mercato è pronto”

“Tutti i carrelli” ci spiega Laura Dordoni, Head of Marketing and Communications presso Jungheinrich Italiana “presentati al Logimat saranno a breve disponibili anche sul mercato italiano.

Nutriamo grandi aspettative sul controbilanciato EFG serie 6, che va a completare una gamma molto apprezzata dai clienti, mentre il nuovo commissionatore arricchisce una famiglia, quella degli EKS, che è leader di mercato.

La vera scommessa riguarda lo stoccatore ERC, un prodotto completamente nuovo che il mercato, soprattutto quello italiano, sta iniziando a conoscere e a capire.

Il processo è appena iniziato e siamo sicuri che i clienti non tarderanno a comprenderne a pieno le potenzialità”.

Alice Borsani

Il reportage completo dell’evento sarà pubblicato sul prossimo numero di marzo del Giornale


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL