CONTRACT LOGISTIC header banner dal 15 ottobre al 21 novembre 2019
GEP – Header banner dal 1 al 31 ottobre 2019
CLS – Header banner dal 1 settembre al 31 dicembre 2019
riempitivo gdl header

Comfort, protezione e libertà di movimento con i nuovi retrattili con cabina per celle frigo di Hyster

0
LPR – newsbanner dal 1 settembre al 30 Novembre 2019
LOGISTIC FORUM GUBBIO – newsbanner dal 23 settembre al 23 ottobre 2019
BAOLI – newsbanner dal 1 ottobre al 31 ottobre 2019

Fra gli ambienti logistici più ostici per eccellenza, le celle frigo complicano la vita degli operatori che, per mantenere alti i livelli di produttività, devono essere in condizione di lavorare in sicurezza e comodità.

La nuova cabina per celle frigo di Hyster è il frutto di un’attenta progettazione incentrata proprio sul bisogno di comfort e libertà di movimento dell’operatore, non solo durante tutto il turno di lavoro.

Grazie alla sua struttura solida e robusta, la cabina garantisce la protezione dei comandi e degli altri componenti, salvaguardando l’efficienza e la durata del carrello. Il design compatto permette di mantenere inalterate le dimensioni totali della macchina e lo spazio necessario per la movimentazione delle merci.

I retrattili con cabina che non temono il freddo

La cabina per celle frigo è disponibile su tutti i modelli di retrattili della gamma, con capacità di sollevamento da 1,4 a 2,5 tonnellate, ed è totalmente integrata nel carrello, così da non comportare alcuna variazione di ingombro.

La temperatura ottimale è garantita dall’impianto di riscaldamento e dal sistema di isolamento termico.

Sono disponibili vetri riscaldati per evitare la formazione di condensa dovuta da frequenti entrate ed uscite dalle celle, mentre è possibile scegliere le finestrature in due diversi materiali: policarbonato per le applicazioni in cui sono presenti alimenti esposti all’aria, oppure cristallo per tutte le altre.

Hyster ha dedicato grande attenzione è alla visibilità: la porta è dotata di un’ampia superficie vetrata mentre il tettuccio di protezione in policarbonato è stato studiato per massimizzare la facilità delle operazioni in quota.

Ergonomia al top

Numerosi sono inoltre gli accorgimenti costruttivi che rendono la cabina estremamente pratica ed ergonomica: la porta incernierata è facile da aprire e chiudere, il movimento di salita è facilitato da un comodo gradino di accesso (371 mm da terra), mentre un’ampia profondità del piano di calpestio consente all’operatore di lavorare in un ambiente senza costrizioni.

Completano l’equipaggiamento del carrello un sedile ammortizzato, un piantone dello sterzo regolabile e un interfono opzionale.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento