ALIS – header banner dal 3 febbraio al 25 marzo 2020
riempitivo gdl header

Sicurezza in porto: mascherine in arrivo perché l’emergenza Covid-19 non fermi l’operatività

0
OM STILL – newsbanner dal 1 novembre al 30 novembre 2019

Le mascherine non si trovano, ma le merci non si fermano. Le merci non si possono fermare: è uno dei mantra che ci si ripete dall’inizio della crisi causata dall’emergenza covid-19. Ma per fare in modo che le merci possano continuare ad essere movimentate garantendo la massima sicurezza per le persone impegnate nelle attività di trasporto e logistica sono necessarie adeguati dispositivi di protezione individuale, tra cui le introvabili mascherine. Per fortuna la macchina della cooperazione e della solidarietà si è messa in moto e gli aiuti stanno arrivando.

Per il Porto di Trieste 10mila mascherine dalla Cina

CCCC – China Communications Construction Company ha donato al porto di Trieste 10 mila mascherine protettive, arrivate accompagnate da un messaggio di solidarietà e incoraggiamento: “Nella stessa barca contro l’epidemia. In cuore viva sempre la nostra amicizia”.
In risposta ad un momento di grave difficoltà per il reperimento dei dispositivi protettivi è arrivato questo prezioso dono dalla Cina.

“Ci siamo mobilitati subito per la ricerca del materiale sanitario protettivo, difficile da trovare in Europa”, ha dichiarato il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Zeno D’Agostino, “Grazie al supporto di CCCC siamo riusciti a far arrivare nel più breve tempo possibile le mascherine necessarie ai lavoratori”.
CCCC si è fatta carico non solo della fornitura, ma anche della spedizione via cargo aereo: un carico di 6 mila mascherine è partito da Pechino in due lotti da 3 mila pezzi. Il primo è già arrivato alla Torre del Lloyd ed è stato distribuito ai lavoratori, il secondo è stato sdoganato all’aeroporto di Venezia e arriverà nei prossimi giorni a Trieste. Successivamente verrà spedita l’ultima parte.

Il porto di Trieste mantiene dunque la piena operatività, nonostante l’emergenza del Coronavirus. “Di questo dobbiamo ringraziare i lavoratori e la comunità portuale e tutti quelli che sono in prima linea, impegnandosi quotidianamente nel porto e nel sistema logistico regionale” ha rimarcato D’Agostino.“I traffici non si sono fermati. Continuano ad attraccare le navi provenienti dal Mediterraneo e dal Far East, anche se vi è stata una rimodulazione dei servizi oceanici. Stiamo facendo il possibile per reagire a questa emergenza. Abbiamo adottato tutte le misure specifiche per assicurare la tutela e la salute dei lavoratori e, al contempo, il regolare svolgimento delle attività portuali”.

Dall’AdSp del Mare di Sicilia Occidentale 200 mascherine FFP3 ai lavoratori portuali

L’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, grazie a Fincantieri, ha donato 200 mascherine filtranti FFP3 ai portuali che lavorano nello scalo di Palermo.

Il traffico marittimo mondiale è la principale infrastruttura che sostiene gli scambi commerciali, i porti sono fondamentali per l’economia globale, responsabili del trasferimento della maggiore percentuale di derrate in tutto il mondo: “Abbiamo il dovere di fare lavorare i portuali in tutta sicurezza, ecco perché ho voluto donare loro un dispositivo di protezione individuale, un piccolo gesto per la loro salute e per sottolineare l’importante ruolo che ricoprono”, commenta il presidente dell’AdSP, Pasqualino Monti. “I lavoratori portuali consentono alle merci, a Palermo come nel resto d’Italia, di circolare con la massima efficacia, anche in questo momento di emergenza mondiale. La loro fatica e il loro impegno permettono ai prodotti necessari al sostentamento della popolazione di giungere sugli scaffali dei supermercati, negli ospedali, nelle farmacie. Un lavoro fondamentale: a loro, ai portuali di tutta Italia, va dunque il mio personale grande “grazie” e la riconoscenza di tutti”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR