CEVA – Header Banner dal 20 novembre al 20 dicembre 2019
GEP – Header banner dal 1 al 31 dicembre 2019
CLS – Header banner dal 1 settembre al 31 dicembre 2019
riempitivo gdl header

La logistica del futuro: UPS e CyPhy Works testano i droni per consegne urgenti

0

UPS ha avviato i test per l’utilizzo dei droni nelle consegne commerciali di pacchi in zone remote o di difficile accesso in collaborazione con l’azienda produttrice di droni CyPhy Works.

I test hanno simulato la consegna urgente di un medicinale da Beverly, nel Massachusetts, a Children’s Island, a tre miglia al largo della costa atlantica.

“Il nostro focus è sulle applicazioni del mondo reale che portano vantaggio ai nostri clienti,” ha dichiarato Mark Wallace, senior vice president global engineering and sustainability di UPS.

“Riteniamo che i droni offrano un’eccellente soluzione alle consegne verso località remote in situazioni di emergenza, quando altri mezzi di trasporto non sono subito disponibili.”

I droni? amici della logistica

UPS ha già testato i droni nei magazzini verticali per tenere monitorato lo stato degli stock e lo spazio disponibile. La società sta studiando inoltre un loro utilizzo nel trasporto di aiuti umanitari in luoghi remoti del mondo.

“Siamo emozionati di essere partner di UPS in questa impresa,” ha dichiarato Helen Greiner, fondatrice e chief technology officer di CyPhy’s.

“La tecnologia dei droni utilizzata in questo modo può salvare vite e portare prodotti e servizi in luoghi difficili da raggiungere attraverso le infrastrutture tradizionali.”

Nome in codice PARC

Il drone CyPhy utilizzato nel test di giovedì è un sistema PARC (Persistent Aerial Reconnaissance and Communications).

Il drone alimentato da una batteria vola da solo, per cui non è necessario un lungo training per gli utenti. È estremamente resistente, ha la visione notturna e utilizza comunicazioni sicure che non possono essere intercettate o interrotte.

Nella simulazione, il drone ha concluso con successo la consegna di un inalatore per l’asma a un bambino in un campo sull’isola che non è raggiungibile in automobile.

“Esploriamo costantemente modi per migliorare il nostro network e per supportare in modo efficiente le richieste dei nostri clienti” ha dichiarato Wallace.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL