CROWN – header banner dal 1 settembre al 30 novembre 2018
CLS – Header banner dal 14 maggio al 31 dicembre 2018
riempitivo gdl header

Il Global Volunteer Month di UPS: quando la logistica fa del bene

0
OM STILL newsbanner dal 1 settembre al 30 novembre 2018
Euro Expo – Newsbanner dal 1 ottobre al 21 novembre 2018
TRANSPOTEC – newsbanner dal 1 ottobre al 24 febbraio 2019

UPS  ha annunciato che la 16a edizione annuale del “Global Volunteer Month” della società ha visto quasi un 40% in più nel numero dei dipendenti che nei cinque continenti hanno contribuito a 450 progetti a servizio delle comunità.

La società è in linea con il raggiungimento del target annunciato nel 2014 dal CEO David Abney che fissò a 20 milioni le ore di volontariato che i dipendenti UPS avrebbero donato entro la fine del 2020.

375.000 ore donate

UPS ha stimato che nel mese di ottobre i dipendenti hanno donato 375.000 ore di volontariato per progetti in Nord America, Europa, America Latina e nelle aree Asia-Pacifico e ISMEA (subcontinente indiano, Medio Oriente e Africa).

Nel 2017 i dipendenti UPS hanno segnato il record di 2,9 milioni di ore di volontariato, pari a oltre 80 milioni di
dollari in termini di impatto economico.

“I nostri dipendenti possono vedere con i loro occhi gli effetti positivi, sia in termini di aiuti umanitari che di maggiore resilienza, ottenuti nelle comunità di tutto il mondo grazie alle ore di volontariato che hanno donato. Il volontariato permette inoltre ai dipendenti di crescere in quanto sono chiamati a fornire assistenza all’indomani di
eventi eccezionali, come di recente è successo con il disastro causato dall’uragano Florence o dal tifone Mangkhut” ha dichiarato Eduardo Martinez, Presidente di The UPS Foundation e Chief Diversity e Inclusion Officer di UPS.

“UPS può contribuire a ciascuno dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e intendiamo
sottolineare il lavoro essenziale che i nostri dipendenti svolgono ogni giorno a sostegno di questa iniziativa”.

2,4 milioni di dollari assegnati

Quest’anno The UPS Foundation ha annunciato l’assegnazione di 2,4 milioni di dollari a nove organizzazioni no-profit che promuovono il volontariato a livello globale.

Le sovvenzioni sostengono iniziative relative ad esempio ad attività di preparazione e recupero in caso di calamità, alfabetizzazione e sviluppo di competenze nei giovani e formazione per i veterani.

Attraverso l’adesione a IMPACT 2030, UPS incoraggia i dipendenti di tutto il mondo a partecipare a progetti che contribuiscano a far progredire gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Grazie al Global Volunteer Month, durante il mese di ottobre i dipendenti UPS possono dedicare maggiore attenzione al volontariato e ai servizi per le comunità in modo da generare un grande impatto.

I progetti promossi da UPS Italia

Ogni anno al termine del Global Volunteer Month UPS assegna finanziamenti a fondo perduto da 10.000 dollari a 14 organizzazioni no-profit presso le quali i dipendenti della società prestano servizi di volontariato in ciascuna area degli Stati Uniti, regione internazionale o Business Unit.

Tra i progetti promossi da UPS Italia troviamo la quinta edizione di “Donne in corsa”, la corsa non agonistica di 5 km verso una maggiore la tutela dei diritti delle donne organizzata a Parma dall’associazione nazionale A.P.E. Onlus – Associazione Progetto Endometriosi fondata da pazienti affette dalla patologia in collaborazione con il centro servizi di volontariato “Solidarity Forum”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL