GIS – Header banner dal 1 settembre al 5 ottobre 2019
CLS – Header banner dal 1 settembre al 31 dicembre 2019
riempitivo gdl header

Hupac per Markor Chemical: la nuova Via della Seta è intermodale

0
OM STILL – newsbanner dal 1 settembre al 30 settembre 2019
GEP – newsbanner dal 1 al 30 settembre 2019
LPR – newsbanner dal 1 settembre al 30 Novembre 2019

Il fischio del treno in partenza saluta un nuovo importante traguardo raggiunto dal trasporto intermodale sull’asse est-ovest: venerdì 26 maggio, infatti, un treno lungo 800 metri e carico di 82 contenitori cisterna ISO ha lasciato la stazione ferroviaria di Korla, nella Cina nord-occidentale, alla volta dell’Europa (Germania e Francia i Paesi di destino).

Grazie a questo nuovo collegamento intermodale l’operatore intermodale svizzero Hupac e il produttore chimico cinese Markor Chemical intendono sviluppare soluzioni di trasporto efficienti, ecocompatibili e pienamente ispirate alla strategia “One Belt, One Road”.

La nuova Via della Seta è intermodale

Dopo una lunga attività preparatoria, gli esperti logistici di Hupac e Markor hanno dato il via libera al treno che da Korla, nella regione nord-occidentale della Cina, arriverà in Europa.

Esso trasporta 82 container di prodotti chimici di elevato valore, per una lunghezza totale di 800 metri e un peso di 3.000 tonnellate.

“Ci ripromettiamo di percorrere 8.000 km in 18 giorni, attraversando i confini e adempiendo le procedure doganali di sei nazioni diverse”, annuncia Silvio Ferrari, responsabile della produzione presso Hupac.

Punti di scambio per lo scartamento largo russo sono Dostyk a est e Sestokay ad ovest. Le compagnie ferroviarie coinvolte sono China Rail, le Ferrovie kazake (KTZ), le Ferrovie russe (RZD), le Ferrovie bielorusse (BC), le Ferrovie lituane (LG) e le Ferrovie tedesche (DB).

Un trasporto efficiente e sostenibile è possibile

Markor è impegnata da lungo tempo nello sviluppo del corridoio logistico “Xinjiang-Europa-Mediterraneo”. Allo scopo di accelerare il processo di internazionalizzazione, Markor recepisce la strategia cinese “One Belt, One Road” e stimola la cooperazione internazionale facendo leva sulla sua posizione strategica nel cuore della “Cintura economica della Via della Seta”.

Markor si rivolge al mercato europeo attraverso la cooperazione con società di primo piano come Hupac, per implementare soluzioni intermodali innovative e realizzare corridoi logistici che colleghino Xinjiang con l’Europa e l’area del Mediterraneo.

L’obiettivo globale è la realizzazione di un grande canale che unisca risorse, prodotti e mercati di Occidente e Oriente.

Un orizzonte sempre più ampio per l’intermodalità

Hupac sta perseguendo una strategia di sviluppo dell’asse intercontinentale est-ovest come naturale integrazione dei suoi tradizionali mercati europei.

Con le sue filiali di Mosca e di Shanghai, costituite rispettivamente nel 2011 e nel 2016, e con l’acquisto di materiale rotabile per lo scartamento largo russo, Hupac ha preparato il terreno per nuove aree di attività in Oriente ed Estremo Oriente.

“Vogliamo aprire la nostra rete europea ai flussi di traffico da e verso l’Asia e fornire soluzioni solide e affidabili per il trasporto intermodale intercontinentale lungo la nuova Via della Seta, nonché partecipare attivamente al progetto cinese One Belt One Road”, sottolinea Peter Weber, vicedirettore di Hupac e Head of corporate development.

Le spedizioni in arrivo dall’Asia via rotaia possono avvalersi della capillare rete di Hupac per tutte le destinazioni europee, ivi inclusa la nuova galleria di base del Gottardo che attraversa le Alpi e pone in collegamento con l’Italia e l’area del Mediterraneo.

La cooperazione con Markor e con i suoi partner logistici è di importanza strategica per la società svizzera. ”Hupac mira all’aggregazione dei volumi e alla creazione di collegamenti stabili. L’effetto trainante di regolari treni intercontinentali è importante e contribuirà enormemente allo sviluppo del settore”.

MarkorChem viaggia con Hupac sulla nuova Via della Seta

La Xinjiang Markor Chemical Industry Co., Ltd. è stata fondata nel 2004 ed è ubicata in Markor Chemical Industrial Park, nella zona di sviluppo economico e tecnologico di Korla, Xinjiang, Cina.

Grazie ai vantaggi globali provenienti dalle risorse di gas naturale di Korla, la produzione di BDO (1,4 butandiolo) di Markor le ha consentito di conseguire ottimi risultati nel risparmio energetico e nella protezione dell’ambiente.

Markor svolge un ruolo di primo piano nel mercato downstream del BDO e vanta eccellenti prestazioni a livello di qualità prodotto e di assistenza alla clientela.

Hupac è il principale gestore di rete nel traffico intermodale europeo.

Con 110 treni al giorno, Hupac assicura collegamenti tra le principali aree economiche europee fino in Russia e l’Estremo Oriente. Hupac è stata fondata a Chiasso/Svizzera nel 1967 e comprende 17 società con sedi in Svizzera, Italia, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Polonia, Russia e Cina.

L’azienda conta 450 dipendenti, 5.500 piattaforme ferroviarie e gestisce efficienti terminal in località strategiche in Europa.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento