CBRE – header banner dal 23 giugno al 23 agosto 2022

Gruppo ITLM cresce e assume nuove risorse. Continua lo sviluppo degli asset e l’internazionalizzazione

0
MIP POLITECNICO DI MILANO – newsbanner dal 20 giugno al 31 luglio 2022
ESPRITEC – newsbanner dal 1 AL 31 LUGLIO 2022
NEWLAND – newsbanner dal 4 aprile al 4 luglio 2022
WORLD CAPITAL – newsbanner dal 1 giugno al 31 agosto 2022
STILL – newsbanner dal 1 maggio al 30 settembre 2022

Il Gruppo ITLM chiude il 2021 in crescita con un aggregato che sfiora quota 200 milioni di euro e continua il percorso di sviluppo e consolidamento che porterà l’azienda a incrementare il personale, ampliare le sedi italiane, inaugurare una zona di sdoganamento per il trasporto di merci in Belgio e stipulare nuovi accordi con player internazionali.

200 nuovi assunti nel 2021

Sono 200 le figure professionali assunte nel Gruppo nel 2021, tra cui circa 160 addetti al picking e packing, impiegati nei centri di logistica del Gruppo sia per l’e-commerce, sia nei magazzini di distribuzione nazionali e internazionali.

A crescere non è solo il personale: sono infatti state ampliate le sedi italiane, in particolare l’headquarter di Arluno, dove Italmondo ha acquisito un’area di 16mila metri quadrati (di cui 8mila metri coperti, tra magazzini e uffici, espandibili a 14mila) che diverranno operativi e fruibili entro giugno 2022.

Filiali a Bergamo e in Lazio

Entro fine anno inoltre sarà operativa una nuova filiale di 4mila metri quadrati situata a Bergamo, che supporterà l’azienda a livello distributivo nazionale e che andrà ad aggiungersi alla rete di 12 filiali che si estendono in maniera capillare su tutto il territorio italiano.

Infine per rafforzare la presenza nella regione Lazio, viene acquistato un secondo hub su Roma di 8.500 metri quadrati coperti.

Le acquisizioni

Le acquisizioni del Gruppo già concluse nel 2020 – di Set Falciani Trasporti Internazionali Srl, storica società toscana con sede a Prato, specializzata nei trasporti internazionali verso tutti i Paesi dell’Est Europa, e di UCL – United Cargo Logistics Srl, operante da diversi anni nel settore delle spedizioni internazionali via mare – si sono consolidate nel corso dello scorso anno, così come la partnership strategica tra Italmondo e la società belga Transuniverse Forwarding.

Queste operazioni sono state portate a compimento sia in termini societari sia in termini operativi e commerciali, e hanno iniziato a produrre un effetto di consolidamento dei numeri e dei volumi.

Nuova zona di sdoganamento in Belgio

Il Gruppo della famiglia Pozzi Chiesa ha inoltre inaugurato a ottobre una zona di sdoganamento per il trasporto di merci di uno dei più grandi e-commerce a livello mondiale con un traffico proveniente dall’UK.

L’area è stata predisposta attraverso la società belga del Gruppo, Euroterminal, a Mouscron, nella parte occidentale del Paese, per permettere ai camion di ovviare ai nuovi processi di sdoganamento imposti dalla Brexit.

Il progetto si inserisce all’interno di un accordo a tre che coinvolge oltre a Euroterminal, CACESA (membro di IAG, il terzo gruppo di compagnia aerea più importante in Europa di cui fanno parte Iberia, British Airways e Aer Lingus) e uno dei più grandi e-commerce mondiali per gestire i traffici Brexit e le operazioni di sdoganamento.

Le dichiarazioni dell’ad Federico Pozzi Chiesa

“Dopo un rallentamento che ha interessato tutto il mercato nel 2020 per la Freight Forwarding, specialmente nel comparto industrial internazionale a causa della pandemia, il 2021 è stato un anno che ha incontrato e superato le nostre aspettative” ha dichiarato Federico Pozzi Chiesa, AD di Italmondo e Fondatore dell’incubatore del Gruppo, Supernova Hub.

“Il Gruppo ITLM si è consolidato su tutti i fronti e con Italmondo abbiamo ampliato l’organico assumendo 200 persone, di cui 160 solo nell’ultimo trimestre, a dimostrazione di un’accelerazione che abbiamo impresso alla nostra crescita e che continuerà anche nel 2022 attraverso una strategia collaudata di acquisizioni, progetti d’innovazione sviluppati all’interno del nostro incubatore e un progetto con particolare attenzione alla sostenibilità”.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR