CLS – Header banner dal 1 aprile al 30 giugno 2019
riempitivo gdl header

Contship Italia Group chiude con stabilità il 2015 e guarda al futuro

0

Con 6,3 milioni di TEU movimentati al 31 dicembre 2015, Il Gruppo Contship Italia si conferma al vertice nel settore dei terminal container marittimi e nel trasporto intermodale in Italia per quote di mercato.
Rispetto al 2014 (6,6 milioni di TEU) il Gruppo ha registrato una leggera diminuzione delle movimentazione dovuta principalmente agli aggiustamenti effettuati dalle compagnie di navigazione sui network che coinvolgono gli hub nel Mediterraneo; ciononostante quattro dei cinque terminal italiani del Gruppo hanno registrato un aumento dei volumi.

I servizi di Intermodalità e Logistica hanno fatto registrare un aumento nel totale dei volumi trasportati, a cui ha contribuito l’offerta di Rail Hub Milano, la nuova società lanciata a Gennaio 2015 per gestire il terminal ferroviario di Melzo (Milano), la cui capacità è cresciuta ulteriormente nel secondo trimestre del 2015.

Investimenti sui terminal marittimi e sugli hub terrestri

“Per i clienti del Gruppo Contship, le compagnie di navigazione globali, continuano le sfide legate allo sviluppo sostenibile dei traffici, al volume di affari, allo sbilanciamento tra capacità offerta e domanda di trasporto e ai relativi effetti sull’ambiente. Permane l’incertezza sui mercati internazionali che manifestano dubbi ed incertezza rispetto all’andamento dell’economia a livello globale. In questo contesto, la leadership di settore continua ad essere legata al contenimento dei costi ed alla capacità di generare efficienze attraverso economie di scala” ha dichiarato Cecilia Eckelmann-Battistello, Presidente del Gruppo. “La risposta del Gruppo Contship Italia, a supporto del propri clienti, prevede un continuo impegno sui piani di investimento, in linea con il trend di crescita della dimensione delle navi utilizzate. Tali investimenti riguardano sia i terminal marittimi, sia gli hub terrestri, coerentemente con lo sviluppo dell’offerta di servizi port-to-door dedicati alla supply chain globale”.
“Il portafoglio clienti del Gruppo si estende sempre di più lungo tutta la supply chain in Italia, in Sud Europa e oltre, grazie allo sviluppo di soluzioni di accesso ai principali mercati Europei, alternative all’instradamento attraverso i porti del Nord Europa. Soluzioni che stanno guadagnando un consenso crescente, perché in grado di offrire alle compagnie di navigazione, agli spedizionieri, ai caricatori e ai ricevitori finali, l’opportunità di proporre nuove opzioni di trasporto più rapide, efficienti e più sostenibili da un punto di vista ambientale. L’Italia è cambiata e continuerà a cambiare. Contship continuerà a guidare questo cambiamento nell’ambito del proprio settore e lungo tutta la supply chain”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL