TELEROUTE – header banner dal 1 aprile al 31 agosto 2020
riempitivo gdl header

Automha raddoppia: iniziata la costruzione della nuova sede

0
DEA CAPITAL – newsbanner dal 3 giugno al 3 settembre 2020

Si è tenuta di recente la cerimonia di posa della prima pietra della nuova sede di Automha (7.000 metri quadri) prossima all’attuale e sempre nel perimetro della zona industriale riqualificata del Comune di Azzano San Paolo (Bergamo).

Nella sede pre-esistente permarranno Ricerca & Sviluppo e Produzione, nella nuova verranno trasferiti gli uffici direzionali. Fine lavori: primavera 2021.

Un momento particolare

La cerimonia ha coinciso con il momento del tutto particolare attraversato da Bergamo e dalla sua provincia a causa della pandemia e si è trasformato in un momento di fiducia e rilancio che ha coinvolto l’azienda e la Comunità locale, quest’ultima rappresentata dalle autorità a partire dal Sindaco di Azzano, Lucio De Luca.

Il sostegno del territorio

Non a caso Automha, pur presente in tutto il mondo con sedi commerciali dislocate tra Italia, Cina, Messico, Canada, Spagna e India e installazioni in tutti i continenti, nell’occasione ha voluto rivolgersi ad imprese del territorio: la Boschini per le opere edili, la Seriana Edilizia per gli adeguamenti anti sismici, Kennew per gli interventi di copertura, la Cosmet per le costruzioni metalliche, la Idraulica Delprato per l’idraulica, la Colman Luca Srl per le installazioni elettriche mentre la Mico Srl si occuperà dei serramenti e la Telmotor dei corpi illuminanti.

Il progetto complessivo è affidato allo Studio di Architettura Iriam Bettera Design.

Parola di Presidente

Il presidente e fondatore di Automha, Franco Togni, nell’occasione ha dichiarato: “inizia oggi un nuovo capitolo della nostra storia.

Guardiamo al futuro con fiducia e determinazione, certi di poter portare un contributo significativo al nostro settore industriale servendo il mercato con la qualità dei nostri prodotti e favorendo ogni processo di innovazione attraverso un investimento continuo in ricerca e sviluppo”.

Parola di Sindaco

Lucio De Luca, sindaco di Azzano San Paolo, ha sottolineato il valore dell’eccellenza di Automha e il suo radicamento territoriale (Automha è anche sponsor dell’Atalanta Calcio e supporta numerose iniziative benefiche e culturali della città e della provincia) che rappresenta un motivo di orgoglio e un esempio dell’eccellenza e dei valori del popolo bergamasco e non solo.

Un edificio eco-sostenibile

L’edificio verrà realizzato riqualificando un sito precedente, totalmente rinnovato, e quindi senza consumo di suolo.

Prevede l’installazione di un sistema fotovoltaico di ultima generazione, un impianto elettrico a basso consumo, illuminazione a led e postazioni di ricarica per veicoli elettrici.

Gli spazi sia interni che esterni sono stati progettati all’insegna della vivibilità e dell’ergonomia con arredi di design, finiture di livello, ampi spazi verdi.

La realtà di Automha

Automha (realtà di eccellenza nell’offerta di soluzioni e sistemi per l’intralogistica) è una storia di innovazione famigliare dal 1979.

Oggi l’impresa ha raggiunto un fatturato consolidato annuo di circa 80 milioni di euro grazie al lavoro di 200 dipendenti tra ingegneri, programmatori, tecnici, designer e personale d’ufficio.

Vanta una presenza globale, ha saputo managerializzarsi con l’introduzione del CEO Giuseppe Stefanelli, ha inserito con successo la seconda generazione in azienda (Roberta e Gianni Togni) che affiancano papà Franco con ruoli di elevata responsabilità: Roberta General Counsel e CSR Officer, Gianni Vice Presidente.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR