TURCK BANNER header banner dal 1 marzo al 30 aprile 2021
TELEROUTE – header banner dal 1 marzo al 31 marzo 2021
riempitivo gdl header

“Aula 162”: il progetto di inclusione lavorativa di Associazione Next e Procter & Gamble Italia

0

Colmare il mismatching tra la richiesta di personale specializzato da parte delle aziende e persone che, per motivi, diversi sono senza lavoro e si trovano quindi in condizione di grave disagio è l’obiettivo di “Aula 162”, un ambizioso progetto di inclusione lavorativa lanciato oggi dall’Associazione Next e da Procter & Gamble.

Dignità del lavoro

L’iniziativa prende il nome dal paragrafo 162 dell’Enciclica “Fratelli tutti” di Papa Francesco (“Non esiste peggiore povertà di quella che priva della dignità del lavoro”) ed è nata per offrire una formazione gratuita a persone in difficoltà, in vista di un loro inserimento nel mondo del lavoro.

Presenti all’incontro, moderato da Maria Cristina Alfieri, direttore di Associazione Next, Renzo Sartori, presidente di Number 1 e Associazione Next, Paolo Grue, Presidente e Amministratore Delegato di P&G Italia, Riccardo Barberis, Amministratore Delegato ManpowerGroup Italia e Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana.

Inclusione e forza del network

Inclusione e network sono le parole chiave di un progetto che nasce dall’esperienza dell’Associazione Next, nata tre anni fa a Parma per volontà dell’operatore logistico Number1, per dare una risposta di sistema al problema sociale della disoccupazione.

In questi anni il modello, che prevede la facilitazione dell’incontro tra aziende e soggetti svantaggiati, ha reso possibile l’inserimento di 115 persone nel mercato del lavoro su 178 partecipanti.

Renzo Sartori, Number 1: “Prime due aule a Parma e Milano”

“Sono orgoglioso di vedere Next crescere e consolidarsi dopo il lavoro e i risultati concreti di questi anni. Oggi, con Aula 162, grazie a P&G Italia, facciamo un deciso passo avanti, con l’apertura delle prime due aule in provincia di Milano e Parma e poi presto in altre città d’Italia – ha dichiarato Renzo Sartori, Presidente Number1 e Associazione Next.

Aula 162 è un progetto di responsabilità sociale e di creazione di ricchezza sul territorio, ma è anche e soprattutto un reale valore aggiunto per le aziende che hanno l’opportunità di assumere risorse con un alto livello di formazione, come ha dimostrato l’esperienza di Parma nei primi tre anni”.

Grue, P&G: “Grandi investimenti per iniziative di CRS”

Fondamentale il sostegno di Procter & Gamble, che ha inserito Aula 162 nel programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”: un piano finalizzato alla creazione, nel nostro Paese, di un futuro “sostenibile” per tutti, a livello ambientale e sociale e che, come ha rivelato Grue, sarà finanziato con ingenti risorse, pari a diversi milioni di euro, nei prossimi anni.

“Attraverso la formazione professionale e la ricerca di un lavoro – ha dichiarato il numero uno di P&G Italia – vogliamo aiutare persone che l’hanno perso a causa del Covid-19, persone vulnerabili, migranti, rifugiati e donne vittime di violenza. Non saremo soli – conclude Grue -, ma avremo partner come Caritas, Croce Rossa Italiana, ManpowerGroup e Fondazione Human Age Institute, che ringrazio, che ci affiancheranno per identificare le persone in entrata al programma e per collocarle all’uscita nel mondo del lavoro”.

Percorsi on demand

Le Aule 162 nasceranno a partire dalle necessità delle aziende di reperire personale qualificato. Inizialmente i corsi di formazione saranno soprattutto nell’area logistica, ma a seconda dei diversi bisogni delle imprese alle quali l’Associazione Next e P&G proporranno di inserire le persone formate, sarà possibile adattare la proposta formativa creando percorsi ‘on demand’.

Francesco Rocca, CRI: “Una risposta intelligente e fattiva”

“Tante persone nel nostro Paese stanno soffrendo a causa della mancanza o della perdita di lavoro, un dramma su cui, come Croce Rossa Italiana, ci stiamo impegnando al massimo dall’inizio della pandemia. “Aula 162” coglie questo problema, lo comprende e prova a dare una risposta intelligente e fattiva, rimettendo al centro la persona, con le sue capacità, i suoi desideri, le sue ambizioni. Per questo siamo felici di farne parte” ha commentato Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana.

Barberis, Manpower: “Costruire un futuro del lavoro migliore per tutti”

“Lavoro sostenibile significa poter esprimere sé stessi, sentirsi realizzati e parte attiva di una comunità. La nostra idea di responsabilità sociale è proprio questa: vogliamo aiutare le persone senza occupazione a collocarsi o ricollocarsi, investendo sulla loro crescita e sull’acquisizione di nuove competenze.

Insieme a Fondazione Human Age Institute siamo pronti a sostenere al meglio l’Associazione Next, P&G e con loro gli “alunni” di “Aula 162” nel trovare il loro posto nel mondo del lavoro. Il treno deraglia a causa del vagone più debole: da qui possiamo partire per costruire un futuro del lavoro migliore per tutti” ha affermato Riccardo Barberis di ManpowerGroup.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR