CBRE – header banner dal 23 giugno al 23 agosto 2022

Teleshopping in magazzino: quando la logistica va in onda!

0
WORLD CAPITAL – newsbanner dal 1 giugno al 31 agosto 2022
STILL – newsbanner dal 1 maggio al 30 settembre 2022

Nel magazzino che, all’interno del suo polo a Santa Palomba (RM), Gruppo Logistico LDI dedica alla gestione delle attività per HSE24 (la più importante azienda europea per il settore teleshopping), tutto è controllato, bilanciato e programmato all’insegna di una rapidità d’azione dove flessibilità e precisione sono i veri “must”.

La logistica complessa che supporta il teleshopping

Per Alessandro Bursese, Direttore Generale di LDI: “l’attività per i clienti che, come HSE24, si occupano di teleshopping ed eCommerce somma più problematiche che singolarmente sono proprie di specifici settori”.

In questo particolare contesto, come racconta Bursese, si lavora infatti con ritmi frenetici, ma non prestabiliti.

È richiesta una rapidità di esecuzione degli ordini decisamente alta ed un’altrettanto elevata capacità di cambiare i propri asset in funzione di sempre nuove esigenze, maturate in risposta ad un mercato fortemente mutevole.

I volumi di merce movimentata ogni giorno sono importanti, ma non costanti, né del tutto prevedibili.

I flussi di ordini e riassortimento risentono di cambiamenti veloci, che vanno al di là del più tradizionale concetto di stagionalità: influiscono infatti le molte campagne promozionali, oltre alle estemporanee esigenze dei consumatori.

Il numero di codici e referenze in gestione è ampio e comprende talvolta prodotti dei più disparati settori merceologici. I fornitori sono tanti e spesso internazionali.

L’accuratezza richiesta nella gestione di un ordine è massima, mentre la soglia di tolleranza rispetto all’errore minima.

“Come per tutti i clienti che si occupano di eCommerce, anche per HSE24 l’esigenza fondamentale è avere garanzia di flessibilità organizzativa e rapidità operativa”, spiega Bursese, mentre racconta come il magazzino utilizzato per le attività di logistica di HSE24 sia cambiato più volte da quando, nel 2011, il cliente bussò per la prima volta alla sua porta.

Il layout del magazzino del Gruppo Logistico LDI dedicato alle attività per HSE 24, presso il polo di Santa Palomba (RM)

Il layout del magazzino del Gruppo Logistico LDI dedicato alle attività per HSE 24, presso il polo di Santa Palomba (RM)

Accuratezza e flessibilità: un pacchetto su misura

Gruppo Logistico LDI, che è partner di HSE24 fin dall’inizio delle attività di quest’ultimo in Italia, ha messo in piedi per HSE24 un pacchetto di servizi su misura ed in continua evoluzione.

“È un’attività che è cresciuta di pari passo ad un mercato che ancora non si è del tutto definito nel nostro Paese. Parliamo ancora di una crescita che si attesta intorno al 40-50% anno su anno”.

A dispetto dell’ormai consolidato rapporto tra i due partner ed anche della crescente affermazione dell’azienda sul mercato italiano, Alessandro Bursese considera l’esperienza ancora in una fase di start up, per cui è ancora necessario prendere le misure di quello che potrebbe essere uno scenario stabile e di lungo termine.

Guardare oggi il magazzino LDI per HSE24 significa osservare un istante di una storia ancora in pieno sviluppo.

“L’impianto cambia faccia più o meno ogni sei mesi per andare incontro a quelle che sono le sempre nuove esigenze del cliente”, racconta il Direttore Generale.

“E’ proprio la tipologia di business ad essere estremamente mutevole, sia perché parliamo di un mercato – quello dell’eCommerce in particolare – non ancora giunto a piena maturità nel nostro Paese, sia perché è un settore influenzato da promozioni continue, nuove tendenze e, ultimo ma non meno importante, da quelli che possono essere gli umori del singolo individuo-cliente”.

  • Fondata nel 1978, Laziale Distribuzione è a capo del Gruppo Logistico LDI, una realtà composta da tre aziende: Laziale Distribuzione, Interlaziale Trasporti e Spedizioni e Log.Di. Il gruppo ha diverse sedi: il polo logistico di Roma a Santa Palomba (Laziale Distribuzione) ed il presidio logistico-distributivo nel Nord Italia con le sedi di Paderno Dugnano, Bollate, Ceriano Laghetto e Bologna Bentivoglio. Complessivamente LDI ha circa 400 impiegati (150 dipendenti e 250 collaboratori) e 12 impianti sull’intero territorio italiano, pari ad oltre 180.000 mq. coperti. La distribuzione avviene attraverso 15 piattaforme in tutta Italia, di cui 3 controllate e partecipate. Ogni anno il gruppo movimenta 1.500.000 spedizioni e circa 4.000.000 quintali di merce. Gruppo Logistico LDI ha di recente ottenuto il premio “Company to Watch 2015” per il settore Operatori logistici, operatori multimodali e spedizionieri. Certificazioni: qualità UNI EN ISO 9001:2008.
  • Anno di entrata in esercizio: 2011
    Turni di lavoro: variabili in corrispondenza del numero degli ordini. Turno standard (personale adeguato per lo svolgimento dell’attività) dalle 06.00 alle 18.00. Due turni nei periodi di picco: dalle 06 alle 14 e dalle 14 alle 22 (persone per turno adeguate in base alle esigenze)
    Altezza sotto trave: 10,5 mt
    Uffici e servizi: 100 mq
    Stoccaggio porta pallet (carrello retrattile): 2.300 mq. Stoccaggio porta pallet intensivo (carrello trilaterale): 1.800 mq. Stoccaggio bulk: 1.000 mq
    Area soppalcata multilivello: 800 mq. Area in sicurezza: 150 mq. Fine linea: 800 mq. Area gestione resi: 600 mq. Area ricezione: 600 mq. Area spedizione: 350 mq
    Abbigliamento capi appesi: 228 posti plt per 12.000 capi.
    Stesi: 684 posti plt cui se ne aggiungono 228 su soppalco.
    Calzature: 513 posti plt su due ripiani cui se ne aggiungono 114 posti su unico ripiano.
    Wellness, Cosmetica, oggetti di piccole dimensioni: 285 posti plt. su tre ripiani.
    Sport, casalinghi e varie: 7.000 posti plt.
    Gioielli e multimedia: 200 mt lineari su scaffalatura a ripiani
    Ordini in uscita 2015: 890.000
    Colli in uscita 2015: 910.000
    Referenze gestite: 32.000
    Codici magazzino: 9.000
    Pezzi in uscita 2015: 2.030.174
    Pezzi in entrata 2015: 2.205.385
    Pezzi rientro come resi 2015: 163.580

  • Progettista: RDB
    Tipo scaffalature e produttore: Modulblok (scaffali porta pallet, scaffali a ripiani, scaffali a soppalco con piani di calpestio.)
    Mezzi di movimentazione e fornitore: BT Cesab (carrelli elevatori frontali, retrattili, transpallet elettrici, commissionatori trilaterali e verticali)
    Sistema di identificazione dei materiali e fornitori: tramite lettura codici a barre utilizzando oltre cinquanta dispositivi tra postazioni fisse e mobili connesse in radiofrequenza (estesa su tutta la copertura del magazzino). Fornitori: Cisco (AMInformatica), HP (IPCInformatica) e Honeywell (IDSolutions)
    Sistemi di trasmissioni dati: Tutti i device sono collegati a SAP, connessione implementata su VPN LanTOLan tra rete aziendale e rete cliente
    Altri fornitori di rilievo: Toshiba Tec, Propac, Lintel

Nicoletta Ferrini

L’articolo completo è stato pubblicato sul numero di giugno 2016 del Giornale


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR