riempitivo gdl header

Il Magazzino del Mese di B FASHION a Pollenzo (CN): Così il magazzino veste un servizio tailor made

0

Sette edifici per un unico polo logistico dedicato completamente al mondo del fashion, in grado di gestire oltre 20 milioni di capi all’anno, personalizzando il servizio al cliente fin nel minimo dettaglio, per una logistica davvero su misura. Una logistica sartoriale, capace di cucire su misura di specifica esigenza un servizio flessibile ed efficace, in grado di valorizzare le caratteristiche uniche di ciascun cliente: è quanto è in grado di fare
B FASHION, realtà nata dalla joint venture tra BCUBE, realtà attiva nel settore della logistica integrata a livello internazionale, e M2LOG, società del Gruppo Miroglio specializzata nel supply chain management per l’ambito tessile e moda.

B FASHION rappresenta, quindi, una joint venture tra due realtà piemontesi (51% BCUBE e 49% M2Log), attiva dall’inizio 2018, focalizzata sul mondo del fashion, forte delle specifiche competenze delle società che la partecipano, entrambe con una lunga esperienza operativa alle spalle.
B FASHION opera attualmente presso due magazzini principali a Pollenzo (CN) e Castagnole delle Lanze (AT) che si estendono su una superficie complessiva di 90.000 metri quadri coperti completamente dedicati sia ai capi finiti sia ai tessuti e ai filati. Ha inoltre ampliato il raggio d’azione aprendo di recente un’unità operativa nella zona di Firenze.

Sette edifici per un unico polo logistico dedicato completamente al mondo del fashion, in grado di gestire oltre 20 milioni di capi all’anno, personalizzando il servizio al cliente fin nel minimo dettaglio, per una logistica davvero su misura

La cittadella della logistica fashion a Pollenzo (CN)

Situato in prossimità strategica con l’Hheadquarter del Gruppo Miroglio ad Alba (CN), il centro distributivo di Pollenzo è una vera e propria cittadella della logistica, completamente consacrata al settore moda.
Fin dall’inizio della sua realizzazione il polo logistico è stato concepito secondo una struttura modulare che ne assicura la massima flessibilità di utilizzo e ne consente un ulteriore sviluppo futuro in base alle prospettive di crescita del mercato. Ognuno dei sette stabili che fanno parte del complesso – per un totale di 43.000 mq coperti – è stato progettato perché possa operare in piena autonomia e possa adattarsi ai cambiamenti imposti dal mercato. “Al momento della realizzazione del CeDi di Pollenzo”, spiega Piero Abellonio, General Manager M2LOG e Presidente del CdA di B FASHION, “lo spazio era organizzato per gestire i flussi di una classica logistica di distribuzione. Oggi le esigenze sono cambiate in modo radicale, dovendo rispondere alle richieste di rapidità e qualità imposte dal mercato e il centro distributivo è cambiato di conseguenza”.
Il raggio di azione del magazzino è letteralmente globale: da Pollenzo, infatti, partono le spedizioni per l’assortimento non solo della rete italiana di punti vendita – circa 1.000 negozi monomarca riforniti – ma anche per l’Europa e il mondo intero. Presso il sito logistico piemontese, infatti, avviene il consolidamento di tutti i flussi produttivi che vengono poi rilanciati negli 88 Paesi di destinazione finale per un totale di 12.000 punti di consegna in tutto il mondo.
La logica di preparazione delle spedizioni per quanto concerne la gamma di referenze del Gruppo Miroglio non si basa sul singolo capo ma è organizzata “a vetrina” secondo un concetto di total look che prevede il rifornimento in negozio con la nuova serie temi-colori ogni 15 giorni.
Anche questa strategia rappresenta un forte elemento di cambiamento rispetto al passato: “fino ad alcuni anni fa si lavorava secondo un calendario dettato da un campionario stagionale”, ricorda Piero Abellonio, “dalla fase di studio della nuova collezione al suo arrivo in negozio, disponibile alla vendita, passava oltre un anno. Per contro, oggi, nel retail i cicli sono molto più rapidi: la parte produttiva si è ridotta da oltre un anno a pochi mesi, mentre alla logistica viene richiesta la consegna entro le 24 ore.

In più”, prosegue Abellonio, “alle attività di logistica al servizio della rete retail abbiamo affiancato, circa 15 anni fa, il canale B2B per il riassortimento dei negozi tramite ordini via web, che si è poi esteso circa 9 anni fa all’e-commerce. Il passaggio preliminare con il canale business è stata una palestra importante poiché ci ha allenati alla gestione della frammentazione. I commercianti, infatti, non si accollano più il “rischio” di mantenere uno stock in negozio, ma richiedono il riassortimento capo per capo in base alle effettive esigenze. Dover gestire il cliente finale in logica B2C, dunque, non ha impattato sull’aumento di complessità nella gestione dei flussi e nella capacità di preparazione degli ordini, quanto nell’organizzazione delle consegne – ovviamente più capillari – e sulla qualità del servizio per assicurare il miglior livello di customer satisfaction.

Identikit di un fashion warehouse

Attualmente presso il polo logistico di Pollenzo sono gestiti gli 8 marchi di moda femminile facenti parte del Gruppo Miroglio – Motivi, Elena Mirò, Fiorella Rubino, Oltre, Caractère, Per te by Krizia, Diana Gallese, Luisa Viola, – più un portfolio di clienti esterni in crescita continua dalla creazione della joint venture che ha dato vita a B FASHION.
Per ogni cliente gestito nel plant cuneese, B FASHION ha studiato e cucito addosso un servizio su misura, rispettando le specificità in termini di prodotti, canali di vendita, volumi. Gli articoli trattati vanno dai capi appesi, agli stesi, accessori, calzature, persino abiti da sposa (!): per rispondere alle peculiari esigenze ad ogni differente brand è stata dedicata un’area all’interno del polo logistico, attrezzata con differenti tecnologie calibrate sulle specifiche necessità operative.
Il magazzino di Pollenzo è una realtà dinamica, in costante trasformazione, in grado di cambiare d’abito in base alle richieste di mercato, seguendo non le mode ma secondo un’attenta analisi di flussi ed esigenze per ridisegnare layout ed operations con la massima reattività.
In questo processo di progettazione e riprogettazione continua legata alla crescita ed evoluzione del business gioca un ruolo chiave il warehouse management system adottato.
La partnership con Replica Sistemi è nata nel 2016 quando l’azienda, ha scelto di dotarsi di un WMS che non fosse specifico solo per il settore fashion, ma che fosse estremamente flessibile e sapesse comunque assolvere a tutte le esigenze tipiche del settore moda.
“Cercavamo una soluzione WMS che fosse in grado di gestire al meglio sia il deposito dei prodotti finiti sia il magazzino di materie prime e componenti per la logistica di produzione. Dopo un’attenta software selection abbiamo optato per l’implementazione di SMA.I.L:) StockSystem di Replica Sistemi”, racconta Adriano Dulio, Operations Manager B FASHION, “Il software ci ha supportato nella gestione delle problematiche di numerosi clienti che presentano comunque caratteristiche differenti: un abito da sposa ha senza dubbio una gestione diversa rispetto a un paio di scarpe. Soprattutto ci ha consentito di essere reattivi e flessibili nell’inserimento di nuovi clienti e di ritagliare per ciascuno un servizio su misura”.
“La soluzione studiata con B FASHION doveva rispondere ad un alto livello di complessità generato dalla grande varietà di clienti gestiti, differenti per tipologie merceologiche, volumi, canali distributivi e tecnologie dedicate, come automazione, RFID e pick-to-light. Ogni cliente, di fatto, rappresenta un nuovo diverso progetto da integrare all’interno dei flussi della piattaforma”, spiega Ivan Novellini, Senior Account Manager, “il risultato ottenuto è stato possibile solo grazie alla stretta collaborazione che si è instaurata tra il team di B FASHION e la squadra di Replica Sistemi. Grazie alla piena condivisione di informazioni, analisi e obiettivi è stato possibile modellare uno strumento che assicuri all’operatore logistico del fashion il giusto mix di personalizzazione e standardizzazione per un servizio ottimale, massimamente reattivo”.
Uno strumento che diventa importante leva competitiva per un operatore che gestisce ad oggi – sommando l’attività di B FASHION a quella di M2Log – oltre 20 milioni di capi all’anno, più di 13 milioni di metri di tessuto e punta ad ampliare il proprio portfolio di clienti ragionando in ottica di pooling. “La competenza specifica nell’ambito del fashion”, sottolinea Piero Abellonio, “ci consente di porci come interlocutore privilegiato per tutte le realtà di settore che vogliano far compiere un salto qualitativo alla propria logistica. Se prima si poteva ancora riscontrare una certa diffidenza nei confronti dei sistemi collaborativi, oggi il mercato impone dei cambiamenti e il pooling risulta più appetibile perché consente la valorizzazione del brand ottenendo al contempo una razionalizzazione dei costi e un incremento del livello di servizio”.

  • Ragione Sociale: B FASHION srl
    Indirizzo sede amministrativa: Via Luigi Bonzano Cav. del Lavoro 4, 15033 Casale Monferrato (AL)
    Indirizzo sede legale: Piazza San Camillo de Lellis 1, 20124 Milano (MI)
    Sito Internet: www.bcube.comwww.m2log.com
    Principali tappe della storia aziendale: B FASHION nasce dalla partnership tra BCUBE, realtà attiva nel settore della logistica integrata a livello internazionale e M2LOG, società del Gruppo Miroglio dedicata alla Supply Chain Management nell’ambito tessile e moda. Si tratta, quindi, di una joint venture tra due realtà piemontesi (51% BCUBE e 49% M2Log).
    Fatturato: 40 milioni di euro (fatturato complessivo nel settore fashion della partnership tra BCUBE e M2LOG)
    Volumi: 13 milioni metri di tessuto visitati all’anno
    20 milioni capi gestiti all’anno
    12.000 clienti gestiti
    Settore merceologico di riferimento: servizi logistici per il settore tessile (prodotto finito e materia prima)
    Numero impianti/localizzazioni: 2 (Bra e Castagnole delle Lanze)
  • Indirizzo: Viale G. Nogaris 20 – 12042 Bra (CN)
    Superficie coperta: 43.000 mq
    Anno entrata in esercizio attuale configurazione: 2004 fine lavori di edificazione, ma configurazione interna riorganizzata in più step, l’ultimo nel 2018.
    Numero di magazzini all’interno del polo logistico: 7
    Referenze gestite complessive: 150.000
    Turni di lavoro: da 1 a 2 a seconda della stagionalità
    Persone per turno: fino a 120
    Baie di carico: 40
    Sistema antincendio: sprinkler
    Sistema di identificazione materiali: barcode, tag RFID
    Sistema di trasmissione dati agli operatori: palmari
    Sistemi di movimentazione: linee automatiche (birotaie) di movimentazione capi appesi; sorter smistamento capi appesi; sorter smistamento capi stesi; caroselli
    Numero spedizioni / anno: 600.000
    Numero pezzi / anno: 20 milioni
    Numero colli / anno: 850.000
  • SW – WMS: Replica Sistemi
    Sorter capi stesi: Fives Cinetic
    Sistema di trasmissione dati agli operatori: palmari Symbol
    Flotta carrelli elevatori: Toyota

Francesca Saporiti

Estratto dell’articolo pubblicato sul numero di Aprile 2019 de Il Giornale della Logistica 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi
error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL