COLLIERS – header banner dal 1 novembre al 31 dicembre 2021
TELEROUTE – header banner dal 1 al 31 dicembre 2021

Logistica immobiliare – Scannell Properties: va dove ti porta…il cliente

0
ESPRITEC – newsbanner dal 1 a 31 dicembre 2021
INTRALOGISTICA 2021 – newsbanner dal 22 NOVEMBRE AL 21 DICEMBRE 2021

Vicinanza alle esigenze dei conduttori. È questo, in sintesi, il messaggio che Andrea Amoretti, Client Solutions Director Europe e UK di Scannell Properties, società di investimento e di sviluppo immobiliare, ha tenuto a veicolare durante l’incontro con la stampa del novembre scorso: “Siamo un operatore flessibile che spazia in Italia in diverse location chiave – ha esordito -. Seguiamo i nostri clienti in qualsiasi settore, offrendo loro la possibilità di prendere in affitto sia delle piccole unità per una logistica tradizionale, sia edifici di grandissime dimensioni”. In altre parole, c’è spazio per tutti: dall’e-commerce, ai 3PL, passando per i corrieri, l’industria e le manifatture, Scannell Properties ha la soluzione.

Strategia di sviluppo: l’Italia al centro

Facendo un passo indietro, Scannell Properties nasce nel 1990 negli Stati Uniti; a oggi ha completato 328 progetti per un totale di quasi 6 milioni di metri quadrati (precisamente 5.908.633 m²) e si appresta a metterne in cantiere di nuovi. Le operazioni di sviluppo in Italia hanno inizio nel 2018, quando fonda il suo headquarter europeo a Londra. Da qui prende vita una dinamica attività in Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito. Nel 2019, verificate le interessanti prospettive, fonda la sede italiana, a Milano: “Il mercato Italia per Scannell rappresenta il 55% degli investimenti in Europa – ha precisato Amoretti -. La scelta di essere presente sul territorio, con un team di sei specialisti che hanno in bagaglio una profonda conoscenza del mercato locale e delle sue dinamiche, non è casuale”.

La sfida del mercato immobiliare

Ma quali sono i numeri che hanno convinto Scannell Properties a puntare sul mercato Italia?
“I consumatori italiani vivono un momento di grande cambiamento – ha spiegato Amoretti -. Storicamente legati agli acquisti tradizionali, oggi guardano con interesse ai nuovi canali di vendita”. Il riferimento è al boom dell’e-commerce che, secondo i dati riportati dal manager, nel 2019 è cresciuto di 15 punti percentuali sul 2018 e nel 2020, causa pandemia, ha fortemente accelerato questo incremento: “Se si esamina il periodo giugno 2019-giugno 2020 emergono una serie di tendenze: la superficie di magazzino per cui è stato concluso positivamente un contratto di affitto nel settore dell’e-commerce è cresciuta del 44% – ha riferito -. Se guardiamo però la logistica nel complesso, notiamo una flessione delle superfici del 15%. In questo scenario, le richieste da parte dei corrieri sono aumentate del 25%”. Numeri che, come ha commentato Amoretti, mostrano la direzione intrapresa dalla logistica: “Questi dati dicono con chiarezza come l’emergenza sanitaria abbia colpito l’economia e modificato le dinamiche: alcune aziende, per via della contrazione del volume d’affari, hanno dovuto ridurre gli spazi logistici. Il commercio elettronico, invece, vive un momento di grande esplosione: prevediamo che questi cambiamenti porteranno alla richiesta sempre più urgente di moderne infrastrutture logistiche”.

I nuovi progetti

E, infatti, sono attualmente in corso d’opera sul territorio italiano tre progetti: si tratta dei poli di Calderara di Reno (Bologna), Colleferro (Roma) e dell’ultimissimo nato, quello di San Pietro Mosezzo (Novara). Al loro completamento – stimato nel secondo semestre 2021, mentre il rilascio del Permesso di Costruire per il primo trimestre 2021 – la superficie speculativa italiana (superficie lorda affittabile (GLA)) ammonterà a 180mila metri quadrati: “L’investimento immobiliare sta vivendo, per via del momento contingente, un momento di forte incertezza e di grande rischio. Ma l’Italia mostra ottime opportunità di sviluppo. Affrontiamo la sfida guardando ai numeri e basando la nostra strategia su tre concetti chiave: innovazione, sostenibilità e vicinanza”.

Emanuela Stifano

Estratto dell’articolo pubblicato sul numero di Dicembre 2020 de Il Giornale della Logistica


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR