LIDL – header banner dal 13 aprile al 12 maggio 2021
TURCK BANNER header banner dal 1 marzo al 30 aprile 2021
GEP – Header banner dal 6 aprile al 5 giugno 2021
CLS – Header banner dal 1 aprile al 31 maggio 2021
riempitivo gdl header

MD e GI.MA.TRANS: il valore di una partnership nel segno della sostenibilità

0
OM STILL – newsbanner dal 1 marzo al 30 aprile 2021

MD S.p.A è il secondo player italiano del settore discount che, con il marchio MD, detiene oltre 800 punti vendita in tutta Italia, serviti da 8 centri logistici per la distribuzione.

Tutte le attività del Gruppo sono coordinate dal quartier generale di Gricignano di Aversa (CE), dove sono collocati i magazzini logistici per le referenze non food di importazione.

Un secondo centro direzionale, con annesso polo logistico è attivo a Trezzo d’Adda (MI). Questo impianto sarà sostituito dalla nuova sede di Cortenuova (BG), attualmente in costruzione, dove sorgerà il più grande polo logistico in Italia nel canale discount, esteso su una superficie complessiva di circa 270.000 mq e dotato di un magazzino automatico a supporto del tradizionale.

L’investimento stanziato per la riqualificazione e ristrutturazione dell’area è pari a 80 milioni di euro e la fine dei lavori è prevista nel 2021.

Il processo di distribuzione

I punti vendita MD, diretti e affiliati, attivi nelle regioni di Centro e Nord Italia vengono riforniti dai poli logistici di Trezzo, Mantova e Verdellino. Il trasporto dell’80% dei volumi sviluppati è gestito da GI.MA.TRANS.

“La direzione logistica” spiega Stefano Paolone, direttore logistica di MD, “condivide con i punti vendita la programmazione dei rifornimenti, definite secondo le logiche peculiari di ciascun reparto – grocery, safo, ortofrutta, surgelati.

La trasmissione degli ordini a ce.di. avviene secondo un calendario definito in base ai giorni di consegna e dà il via all’handling che renderà disponibili le merci al vettore”.

GI.MA.TRANS è in possesso di un programma standard delle consegne, passibile però di modifiche in corso d’opera. In questo quadro il bilanciamento dei mezzi e dei navettaggi tra le piattaforme è fondamentale.

“Dobbiamo essere in grado di garantire la presenza del giusto numero di veicoli in ogni ce.di. al fine di soddisfare le richieste di trasporto.

La flessibilità e la capacità di rispondere just in time a variazioni di flusso è un requisito fondamentale per offrire un alto livello di servizio alla committenza” sottolinea Stefano Quarti

La data: 2013

Anno dell’acquisizione da parte di MD della catena LD Market, diffusa nel Nord Italia e di proprietà del gruppo Lombardini.

Con l’acquisto, il gruppo campano eredita un partner strategico, GI.MA. Trans che, tutt’oggi, gestisce il 80% della distribuzione nella zona del Centro – Nord Italia.

Un’azienda in crescita

Il Gruppo GI.MA. TRANS ha segnato nell’ultimo triennio un trend di crescita medio pari al 9% e confermato anche nel 2020.

La società è tra i principali operatori logistici della filiera agro-alimentare italiana.

Da sempre partner strategico per le grandi insegne della GDO, annovera fra i suoi clienti anche importanti marchi del settore dell’Industria alimentare, ai quali offre servizi di ritiro, stoccaggio, trasporto e consegna a temperatura positiva e negativa.

Caratterizzata da un forte orientamento verso la tecnologia e la sostenibilità, l’azienda ha costantemente investito nella flotta, che si compone di oltre 190 mezzi, per il 60% Euro 6 per il 35% Euro 5. Fiore all’occhiello della flotta sono i 12 mezzi alimentati a LNG del Progetto Green Truck che garantiscono l’esecuzione di un trasporto refrigerato, ecologico al 100%.

La prova del fuoco

“L’emergenza sanitaria che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo è stata una vera e propria prova del fuoco per la nostra logistica” dichiara Stefano Paolone.

“Una prova superata anche grazie all’impegno, alla flessibilità e alla capacità mostrati dal nostro partner distributivo che si è trovato a gestire picchi di volumi fino al 70%, nei mesi più critici del lockdown.

Quando per tutti gli operatori della GDO era un’impresa riempire gli scaffali, noi siamo riusciti a garantire il servizio anche nelle zone rosse, riuscendo a fornire anche igienizzanti, mascherine e altri dispositivi di protezione che sembravano introvabili.

E questo grazie alla collaborazione di tutti gli anelli della nostra chain logistica”.

Insieme nell’emergenza

Collaborazione, attenzione maniacale alla sicurezza delle persone coinvolte nei processi e, ancora una volta, flessibilità sono gli ingredienti del miracolo logistico che non solo ha garantito la business continuity di MD, ma ha anche favorito un incremento dei volumi.

“Il dialogo con la committenza è stato continuo e costante” sottolinea Stefano Quarti, al timone di GI.MA.TRANS: “l’obiettivo era quello di progettare una operatività “nuova” dove la sicurezza fosse in primo piano: dematerializzazione dei documenti, riorganizzazione dei turni, sanificazione dei mezzi e delle aree di lavoro, utilizzo dei DPI.

Abbiamo fatto, insieme tutto ciò che era necessario per garantire la continuità operativa e MD ha riconosciuto i nostri sforzi”.

Sostenibilità: l’unica strada percorribile

“Oggi essere sostenibili è l’unica scelta possibile se si vuole puntare all’efficienza e a un utilizzo più razionale e ragionato delle risorse”.

Non ha dubbi Stefano Quarti e non è quindi un caso che GI.MA.TRANS sia il primo operatore logistico nell’area EMEA ad aver investito nella realizzazione di una flotta di mezzi Green Truck di ultima generazione.

“Da tempo, stiamo sperimentando sui nostri mezzi l’alimentazione del gruppo frigorifero tramite pannello fotovoltaico.

L’obiettivo è quello di ridurre l’uso del motore diesel e risparmiare così carburante ed emissioni (secondo i calcoli 246 litri risparmiati per mezzo in 26 settimane di servizio a piattaforma GDO, n.d.r.).

Dal 2018 inoltre, il Gruppo utilizza su alcuni veicoli anche unità Frigoblock FK25 SL – multi temperatura a zero emissioni che, grazie al funzionamento 100% elettrico, con la corrente prodotta dal generatore collegato al motore del veicolo, fornisce una resa frigorifera più che raddoppiata rispetto a un analogo gruppo multi temperatura tradizionale.

Questi gruppi frigoriferi sono anche installati su motrici GI.MA. TRANS alimentate a LNG.

Alice Borsani

 

Estratto dell’articolo pubblicato sul numero di Gennanio Febbraio 2021 de Il Giornale della Logistica


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Il Giornale della Logistica
Condividi

Lascia un commento

error: RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GDL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gratis le ultime news direttamente sulla tua e-mail

Inserisci i tuoi dati. Riceverai una e-mail con la richiesta di confermare l’iscrizione (controlla anche lo spam!): cliccando sul link la tua iscrizione sarà attiva. Iscrivendoti accetti le nostre condizioni sulla privacy Informativa GDPR